giovedì 29 gennaio 2009

Mostarda di fichi di Gisella

Per ogni chilo di frutta, pulita, ma ben asciutta (guai se c'è acqua...) occorrono:
500 g di zucchero semolato
1 limone
15 gocce di essenza di senape
In una pentola di acciaio mettere i fichi (con la buccia); interi se piccoli, a metà o quarti se più grossi. Attenzione che siano sodi! Coprire con lo zucchero, unire il succo e la buccia grattugiata del limone e lasciar riposare per 24 ore. Mettere sul fuoco e portare ad ebollizione per 5', a pentola scoperta, altrimenti cadono gocce di vapore acqueo.
Far riposare per 24 ore e procedere così per altre due volte. (se sembra un po' asciutta quando la si pone sul fuoco, unire un poco di vino bianco) Alla terza ebollizione, fuori fuoco unire la senape, mescolare con garbo e sistemare nei vasetti. Sterilizzare il tutto.

3 commenti:

  1. preparata diverse volte...buonissima!
    in agosto, appena son pronti i fichi mi metto all'opera

    RispondiElimina
  2. ciao, ho provato con i fichi con la buccia appena screpolata(appena appena maturi) ma mi si sono spappolati tutti durante la cottura. Devo raccoglierli ancora duri?

    RispondiElimina
  3. Certo che devono essere sodi, se sono già morbidi, praticamente pronti da mangiare, si spappolano molto. Va bene lo spesso, comunque, usata sopra il bollito.

    RispondiElimina