sabato 19 giugno 2010

Torta salata tricolore di Aurora

Photobucket

Più che una pizza è una torta salata, ma l'impasto del guscio è proprio la pasta da pizza.

Ingredienti:

Una palla di impasto di pizza... la mia pesava 350 g
350 g di ricotta soda
250 di piselli
una manciata di pomodorini tagliati a metà
qualche fetta di sottiletta
una spolverata di parmigiano

Lessare i piselli in brodo di dado, se casalingo meglio.
Intanto stendere nella tortiera crisp (o in una tortiera normale) il disco di pizza il più sottile possibile rialzando bene i bordi.
In una ciotola mettere la ricotta e mescolarla con i piselli cotti e ben scolati. Versare l'impasto nel guscio di impasto, tagliare in 4 quadrati le sottilette e disporle sull'impasto, appoggiare su ogni quadrato mezzo pomodorino, spolverare di parmigiano e infornare con funzione crisp per 15 minuti, per circa 20 minuti nel forno a gas più 5 minuti di grill.

mercoledì 16 giugno 2010

Polpette di Melanzane di Rosetta





Polpette di Melanzane brut e bon

per le polpette
2 melanzane medie
1 patata piccola lessata
2 uova
1 busta di preparato per purè
3 cucchiai di olio
1 cucchiaio di cipolla disidratata
1 cucchiaino colmo di preparato per pasta all’arrabbiata
1 manciata di formaggio montasio grattugiato
sale q.b.

per guarnire1 pezzetto di formaggio Asiago diviso per le nove polpette
9 pomodorini piccoli
pane grattugiato
olio per pennellare

Tagliare a pezzi le melanzane e tritarle grossolanamente nel tritatutto con la patata, la cipolla e il preparato per l’arrabbiata.
Versarle in una terrina, aggiungere le uova, l’olio, il preparato per purè, il formaggio e il sale.
Impastare molto bene con la manina, senza paura di sporcarsi, correggere di sale se serve.
Formare delle polpette della grandezza di una pallina da tennis, schiacciarle nel centro, passarle nel pangrattato e appoggiarle sulla teglia da forno foderata con carta forno.
Nel centro delle polpette posizionare un pezzetto di formaggio asiago e il pomodorino.
Infornare a forno preriscaldato 200° per 1 ora.
A metà cottura estrarre la teglia, pennellare tutte le polpette con l’olio e infornare di nuovo.
Ottime sia calde che fredde.

*** Le polpette sono morbide ma le melanzane non sono stracotte, vanno bene così.

martedì 15 giugno 2010

Pomodorini confit di Giusi

preparare un trito di basilico, timo, sale e pochissimo zucchero e cospargere la leccarda del forno con la metà, aggiungere anche poco aglio tagliato a fettine sottilissime, disporre i pomodorini tagliati a metà, con la parte tagliata rivolta verso la teglia, in unico strato, mi raccomando non sovrapporli, cospargerli con l'altra metà del trito aromatico, un goccio d'olio su ogni pomodorino e infornate a non più di 100°, per un'ora, un'ora e mezza, dipende dai forni

Schiacciata di carne di Giusi


Schiacciata di carne

Altro non è l’impasto delle polpette, usate la carne che preferite, io sabato ho messo manzo e un po’ di salsiccia, in tutto era circa mezzo chilo, preparate il solito impasto, carne, uovo, pan grattato, poco prezzemolo tritato, io abitualmente metto anche uno spicchio d’aglio, 2 patate lessate e schiacciate.
Preparate anche ½ chilo di peperoni tagliati a tocchetti, fateli saltare in padella a fuoco vivace con poco olio e uno spicchio d’aglio e sale quanto basta.
Cospargete di poco pan grattato una pirofila, un giro d’olio e stendete schiacciando bene metà del composto preparato, versateci sopra i peperoni stendendoli bene su tutta la carne, a questo punto terminate con la restante carne, spargete su tutta la superficie una bella manciata di parmigiano che farà una bella crosticina, infornate per circa ½, 40 minuti.
E’ buona anche tiepida
VARIANTE: schiacciare in cima al tutto altre due patate lesse per avere una crosta dorata e croccante

Zucchine tonde ripiene di Tizimi

6 zucchine della stessa dimensione
1 cipolla piccola
1 confezione di mais e piselli (mix della Buonduelle, scatola piccola)
100 g di macinato misto (manzo, maiale, salsiccia)
5 cm di triplo concentrato Mutti
1 fetta di scamorza affumicata
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiai di pasta piccola (farfalline, pipette, ditaloni o il formato che più preferite)
parmigiano qb.

Tagliare la calotta alle zucchine e conservare la parte verde, metterle in una pirofila e cuocerle al mo per circa 10 minuti a 750 di potenza.
Mentre si scottano le zucchine, appassire la cipolla in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio quindi unire la parte verde delle zucchine tagliata a pezzettini e lasciare insaporire.
Unire la carne e rosolare bene sfumando con il vino bianco,quando quest'ultimo è evaporato unire il mix mais/piselli e il triplo concentrato.
Lasciare insaporire il tutto.
Svuotare le zucchine e lasciarle capovolte su un tagliere affinchè perdano tutta l'acqua.
Lessare al dente la pasta, raffreddarla sotto un getto di acqua ed unirla al mix di verdure ormai tiepido. Tagliare il formaggio a cubettini ed unirlo al ripieno.
Riempire le zucchine con il composto e disporle ben strette in una teglia in cui è stato messo un filino di olio, spolverare con abbondante parmigiano ed infornare a 200° per circa 30/40 minuti finchè si è formata una crosticina.
Sono buone sia calde che tiepide.

Clafoutis di ciligie di Giusi


1/2 kg di ciliegie
60 gr di farina
60 gr di zucchero
280 ml di latte
2 uova intere
2 tuorli
poco burro

Togliete il picciolo alle ciliegie, lavatele bene, asciugatele e tenetele da parte.
imburrate uno stampo di ceramica e mettelo in forno freddo e portatelo a 170° 180°, iniziate la preparazione del dolce.
Montate BENE le uova con lo zucchero, aggiungete la farina poco a poco, infine il latte, mescolando il tutto, sembrerà una frittata.
Quando il forno è arrivato a temperatura, togliete la tortiera e disponete le ciliegie, con il nocciolo mi raccomando, sul fondo, sfrigoleranno perché il burro è caldissimo, rovesciate la pastella, infornate per 30/40 minuti.

Torta fragole e nutella di MariaPia


350g di biscotti frullati a crema
1/2 tuorlo
5 albumi montati a neve ferma con un pizzico di sale
150g di farina 00 setacciata
1 bustina di lievito
latte fresco qb
per farcire
marmellata di fragole
e 2 cucchiai di nutella
In una ciotola mettere i biscotti frullati, aggiungere il tuorlo e mescolare, poi la farina setacciata con il lievito e il latte in modo da formare un impasto cremoso morbido. Versare infine gli albumi a neve e inglobarli senza smontarli.
Mettere in una teglia da 24 cm foderata di carta forno bagnata e strizzata
Forno a 180° x40 minuti o più , regolarsi con lo stecchino

fare raffreddare su gratella e poi farcire

Ho tagliato solo una fetta , la metà l'ho farcita con la marmellata di fragole e l'altra parte con 2 cucchiai di nutella
Ricomposta l'ho cosparsa di zucchero al velo abbondante
se non si vuole farcire è necessario che agli albumi sia inserito almeno 100g di zucchero in modo da formare una meringa

Torta alla crema di albicocche


Ottima da fare con le albicocche che magari sono rovinate o non dolcissime.

3 uova intere
50 g di zucchero zefiro
250 g di ricotta
mezzo chilo di albicocche
50 g di zucchero muscovado
Pasta sprint di Azalea o per una versione più dolce Pasta frolla


Montare le uova intere con lo zucchero zefiro nel ken con la frusta a gomitolo. Devono diventare gonfissime e bianche.
Frullare nel robot le albicocche a pezzetti con lo zucchero moscovado e unire la ricotta.
Mettere in una ciotola capiente e aggiungere le uova montate con lo zucchero. Amalgamare con delicatezza.

Tirare la sfoglia e metterla nel patto crisp o in una tortiera di ∅ 26. Versare nel guscio la crema.

Se si usa la funzione crisp, cuocere per 15 minuti, se si usa la funzione forno a gas o elettrico dovrebbero volerci 30 minuti, ma meglio controllare. La superficie deve cominciare a colorarsi.

Clafoutis di albicocche di Azalea

• 1/2 chilo di albicocche
• 3 uova
• 150 ml latte
• 75 gr. di zucchero
• 50 gr. di farina
• 2 cucchiai ricotta fresca

Lavorare le uova e lo zucchero con le fruste elettriche, poi aggiungere la farina, la ricotta e il latte. Amalgamare bene il tutto e versare questo composto in una pirofila imburrata aggiungendo le albicocche a pezzetti. Infornare a 180°C per 40 minuti.
Alla fine spolverizzare con zucchero di canna e farlo sciogliere sotto il grill per un paio di minuti.

Vino alla pesca di Azalea

100 g di foglie verdi di pesco non trattate
300 g zucchero
1 litro di vino nero (io uso il barbera o il sangiovese che facciamo noi)

Mettere le foglie ben pulite in una albanella da un litro, aggiungervi lo zucchero e riempire di vino.
Chiudere il barattolo e lasciar macerare per un mese in luogo a temperatura ambiente (non in cantina o al fresco), poi filtrare e imbottigliare.
Il liquore può essere bevuto subtio dopo il filtraggio.
Ottimo d'estate dopo pranzo, dopo averlo conservato in frigo, perchè è un coadiuvante della digestione.

Polpette di pane di Azalea

Polpette di pane

300 g di pane raffermo
3 pomodori
1 uovo
2 cucchiai farina
4 cucchiai parmigiano grattugiato
1 cipolla piccola
prezzemolo tritato
aglio
sale e pepe
zucchero
olio per friggere

Ammollare il pane nell'acqua.
Scottare i pomodori, spellarli e farli a tocchetti.
In un padellino rosolare in poco olio la cipolla e uno spicchio d'aglio tritati, unire i pomodori, un pizzico di sale e uno di zucchero e cuocere per 5 minuti.
Strizzare il pane e sbriciolarlo con le mani, unire l'uovo, il parmigiano, la farina, il prezzemolo tritato e i pomodori con tutta la salsa di cottura.
Amalgamare bene il tutto e con l'impasto, che sarà morbido, formare delle polpettine ovali aiutandovi con un cucchiaio bagnato.
Friggerle in olio caldo, scolarle su carta assorbente e servirle.Sono ottime sia calde che fredde.

Frappè di banane di MariaPia

3 banane piuttosto piccole
il succo di un'arancia
1 jogurt probiotico
una manciata di mandorle
Frullare bene tutto ed è pronto

Si riempiono 2 bicchieroni

Limoni Conservati di Rosetta




3 limoni non trattati nudi
spicchi di aglio 3
foglie di alloro 5
bacche di ginepro a piacere
chiodi di garofano a piacere
(purtroppo non avevo il pepe in grani)
sale grosso 6 cucchiai nel vaso grande + 2 nel vaso a metà
olio Cuore

Togliere la buccia dei limoni (la parte gialla) e conservarla tritata nel congelatore.

NEL VASO PIENO:
Tagliare a metà e poi a rondelle 2 limoni.
Sistemarli in un vaso a strati e inframmezzare con sale grosso (6 cucchiai colmi) , bacche di ginepro e chiodi di garofano.
Sistemare un paio di spicchi di aglio, 3foglie di alloro e coprire con olio cuore.
Far uscire tutte le bolle d’aria e chiudere.

Crostata jogurt e pesche di MariaPia




pasta frolla all'olio
200g di farina 00
70g di zucchero di canna
30g di olio exv
30g di olio di girasole
60g di acqua
6g di lievito chimico

in una ciotola sciogliere con una spatola lo zucchero nell'acqua, unire il lievito e i 2 oli, unire poi la farina e impastare a mano, si formerà subito la palla di impasto morbido.
Mettere in frigo x 30 minuti, riprendere e aggiungere un cucchiaio di acqua e rifare la palla di impasto morbido.
Stendere e mettere in uno stampo oliato, fare anche un bordo. Bucare con la forchetta e cuocere a 180° x 15 minuti, poi togliere il foglio di alluminio e i ceci e lasciare ancora in forno scoperto per altri 3 minuti


Composta pesche
300g di pesche
90g di zucchero di canna

in una padella mettere le pesche a pezzi e lo zucchero, cuocere a fuoco dolce fino a che sono spappolate, ma si devono vedere i pezzetti

crema di jogurt
300g di jogurt denso home made
90g di zucchero
poco latte caldo per sciogliere la colla di pesce
5g di colla di pesce
50g di crema di latte
50g di latte freddo

mescolare lo zucchero con lo jogurt
sciogliere la colla di pesce nel latte caldo dopo l'ammollo in acqua fredda.
Unire la gelatina all jogurt, mescolare e passare al colino.
Montare la crema di latte e il latte, rimane abbastanza liquido, aggiungere alla crema.

Coprire il fondo della crostata con la composta fredda, versare la crema di jogurt e mettere in frigo per almeno 2 ore
Le fettine di pesche per guarnizione le ho caramellate con 1 cucchiaio di zucchero di canna
ho messo anche mandorle a filetti

Spiedini freschi di Azalea

1 mozzarella a treccia di circa 400 g
2 zucchine
olio
origano
sale e pepe

Tagliare sottilmente le zucchine per il verso lungo e grigliarle su una bistecchiera unta un paio di minuti per parte.
Tagliare la treccia di mozzarella a fette di circa mezzo cm.
Alternare su spiedini di legno una fetta di formaggio e una di zucchina grigliata e ripiegata in due, ripetere l'operazione sullo stesso spiedino.
Mettere gli spiedini così formati su un piatto da portata e, al momento di servirli, condirli con sale, pepe e origano.
Irrorare con un filo d'olio e portare in tavola.
_________________

Rotolini di verdure alla crema di formaggi di Gisella

fette di melanzane, zucchine e peperoni grigliati
2 etti di ricotta
1 robiolina
50 g di certosa
pepe appena macinato e sale q.b.
erba cipollina tritata o basilico fresco, o menta

per condire:
olio extravergine
poco aglio tritato finissimo, un trito delle erbe messe nella crema di formaggio, poco sale. (Se piace, anche un goccio di aceto balsamico)

Mescolare a crema i formaggi e condire con sale e pepe e le erbe aromatiche tritate finissime; spalmare le fette col composto di formaggi e arrotolare chiudendo con uno stecchino; disporre su un piatto e condire con l'emulsione di olio e erbe. Lasciare in frigo a riposare per almeno due orette.

Insalata di asparagi e gamberetti di Valentina

Photobucket

Ho cotto al vapore degli asparagini di quelli fini, poi li ho tagliati a tocchetti e messi in un piatto da portata con dei gamberetti . Ho aggiunto qualche oliva e dei pomodorini secchi sott'olio e condito con olio e limone.

Buono buono e semplice semplice

Cheesecake di fragole di MariaPia


ragole 1 kg
250g di biscottivanno benissimo i digestive
70g di burro freddo a pezzetti

300g di philadelphia
300g di jogurt
100cc di latte freddo
70g di zucchero
10g di gelatina
300g di fragole, di cui la metà a pezzetti e l'altra parte frullata e passata al setaccio

con le fragole restanti, 100g di zucchero e succo di 1/2 limone, ho fatto la marmellata che in parte è servita a rivestire la torta

Frullare i biscotti con il burro
foderare con la pellicola uno stampo da 24 cm a cerniera
mettere il composto e pressarlo con il cucchiaio, mettere in frigo
Preparare il ripieno

Mescolare il formaggio e lo jogurt con lo zucchero e il latte, aggiungere la gelatina ammollata e sciolta in poco latte, frullare con il minipimer.
Aggiungere le fragole a pezzetti e il frullato passato al setaccio
versare sulla base e mettere in frigo.
In una padella larga fare la marmellata
Dopo un'ora il ripieno è solidificato, stendere la marmellata fredda e le restanti fragole per guarnizione
E rimettere in frigo, dopo un'altra ora la torta va messa su un piatto

Crostata di albicocche e pistacchi di Tizimi


Teglia 30 x 40
Per la frolla:
250 g burro
150 g zucchero
350 g farina
2 uova piccole
1 cucchiaino estratto di vaniglia
marmellata di albicocche e pistacchi

In una ciotola impastare il burro con lo zucchero, aggiungere le uova una alla volta quindi la farina ben setacciata.
Formare una palla e riporla in frigorifero per qualche ora, meglio se tutta la notte.
Foderare la teglia con carta forno bagnata e ben strizzata quindi stendere 2/3 della pasta, bucherellare con una forchetta e ricoprire con la marmellata. Disporre le strisce per la griglia e passare il tutto in frigorifero per circa mezz'ora.
Nel frattempo riscaldare il forno a 180° quindi infornare e cuocere per 35-40 minuti.

Insalata di farro di Mylly

Ho utilizzato il farro che non ha bisogno di ammmollo
200 g di farro
pomodorini ciliegina
una scatola di mais
scaglie di parmigiano
rucola
sale
olio evo
Sciacquare il farro e metterlo in una pentola con acqua fredda e portare a cottura, secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolarlo e passarlo sotto l'acqua fredda. Tenere da parte.
Pulire le verdure; scolare il mais dall'acqua di vegetazione.
Mettere gli ingredienti in una capace insalatiera (per ultima la rucola) condire con sale e olio evo, mescolare bene e aggiungere le scaglie di grana.

Peperoni alla bagna cauda di Azalea

4 peperoni
1 h acciughe sott'olio
2 spicchi d'aglio
olio d'oliva
latte
burro

Tagliare a metà i peperoni, pulirli e passarli una decina di minuti nel forno dopo aver unto la buccia con un goccio d'olio (io li passo nel microonde).
Poi metterli in un sacchetto di nailon, chiudere e farli raffreddare.
Quando saranno freddi, toglierli dal sacchetto, eliminare la pellicina e ridurre ancora il mezzo peperone a metà.
Tritare le acciughe con l'aglio e farle rosolare con un bicchiere d'olio, aggiungendo anche una noce di burro e un filo di latte.
Far addensare fino a che le acciughe saranno disfatte.
Versare questa salsa sui quarti di peperone e servire.
Si possono gustare sia caldi che freddi.

Bucatini zucchine e acciughe di Azalea

300 g bucatini
6 acciughe sott'olio
olio
latte
3 zucchine
pepe
prezzemolo
pecorino o parmigiano
aglio

Scolare le acciughe, farle a pezzetti e cuocerli in padella con 4 cucchiai d'olio e un trito d'aglio e prezzemolo.
Bagnare con 2-3 cucchiai di latte e sciogliere bene le acciughe premendo con un cucchiaio.
A parte friggere in olio caldo le zucchine tagliate a rondelle, poi scolarle su carta da cucina e unirle al condimento d'acciughe.
Lessare i bucatini, scolarli e versarle nel tegame del condimento.
Farli insaporire per qualche istante a fiamma media poi servirli, cospargendo ogni porzione con pepe e formaggio.

Peperoni ripieni "a caso" di Asiul

Dosi per 2 persone

2 peperoni (rossi e gialli)
100 g di riso
1 tuorlo d'uovo
2 manciate di pomodorini
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
foglie di basilico
sale e olio

Cuocere il riso a metà e condirlo con un po' d'olio.
Tagliare i peperoni a metà per il lungo e pulirli, tagliare i pomodorini in 4 e sminuzzare le foglie di basilico.
Unire un tuorlo al riso tiepido, il basilico, i pomodorini, parmigiano e salare a piacimento. Riempire bene i peperoni con l'impasto e sistemare in un tegame/padella con olio e uno spicchio d'aglio. Se avanza un po' d'impasto metterlo tutto intorno nella padella. Cuocere coperto per una 20ina di minuti, aggiungendo un goccio d'acqua all'occorrenza.
Penso che siano buoni anche tiepidi o freddi.

Braciole di agnellone al forno di Fiorella



per due persone
10 braciole di agnellone adulto
aromi: rosmarino, salvia, maggiorana, timo, sale, pepe
una teglia da forno con griglia
due dita di acqua
accendere il forno statico e portarlo a 200°
condire le braciole con il gli aromi e sistemarli sulla griglia
mettere acqua sul fondo della teglia e sistemarci
sopra la griglia con la carne
infornare e, dopo circa 40 minuti, girare la carne.
aspettare circa 20 minuti quindi accendere il turbo grill
( o solo il grill, se non avete il turbo) e lasciare dorare.
servire caldissime con insalata fresca

Apple pie al mo di Aurora




Pasta brisè per 2 dischi... uno più grande e uno più piccolo conservando i ritagli di pasta. Se si può con il burro è più buona, ma viene altrettanto buona con la pasta sprint di Azalea senza nè burro nè uova.

3 mele tagliate a fettine e poi a pezzetti

2 tappini di rum

zucchero muscovado

cannella

poco burro o margarina vallè oro

Ho tagliato prima a fettine sottili e poi a pezzetti piccoli 3 mele sbucciate, mettendole in una ciotola con 2 tappi di rum, un bel cucchiaio di zucchero muscovado e una dose generosa di cannella. Lasciar riposare un pochino per insaporire le mele.
Ho foderato con un foglio di brisè la teglia crisp per dolci rivestendo bene anche i bordi.
Ho versato dentro il guscio di brisè le mele, ho messo qualche fiocchetto di burro (o vallè) ho coperto con il disco più piccolo e ripiegato il bordo.
Con un ritaglio di impasto ho fatto una rosa che ho messo al centro e ho infornato con la funzione Crisp per 15 minuti.
Sfornare, lasciar raffreddare e spolverare di zucchero velo.

Moussaka di Azalea

400 g melanzane
2 patate
200 g carne tritata di agnello (ma io uso quella di manzo)
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
3 pomodori
1 foglia d'alloro
100 g besciamella
30 g parmigiano grattugiato
olio d'oliva
sale

Affettare le melanzane, senza sbucciarle, e far fare loro l'acqua di vegetazione cospargendole di sale o mettendole in ammollo nel latte, per un'ora.
Soffriggere nell'olio la cipolla tritata con l'aglio, quindi aggiungere la carne tritata e far rosolare per dieci minuti.
Spellare i pomodori, dopo averli immersi per qualche istante in acqua calda, unirli alla carne tagliati a pezzetti, aggiungere la foglia d'alloro e aggiustare di sale.
Cuocere per almeno un'ora.
Tagliate a fette rotonde non troppo spesse le patate, sgocciolare le melanzane e friggere il tutto.
Disporre su una teglia unta le patate fritte, metà delle melanzane, quindi il composto di carne e il resto delle melanzane.
Mescolare il parmigiano alla besciamella e coprire il tutto.
Infornare a 200° per 40 minuti.

Risotto fragole e asparagi di Azalea

Dose per 8 persone

600 g riso Arborio o Carnaroli
60 g burro
300 g asparagi
mezza cipolla
2 lt brodo vegetale
120 g fragole mature e ben sode
3 limoni
2 tuorli
100 ml panna liquida
60 g parmigiano grattugiato
sale e pepe

Cuocere gli asparagi, legati a mazzetto, in 3 litri d'acqua salata per circa 20 minuti, lasciando fuori le punte dall'acqua.
Poi scolarli, togliere loro la parte dura dei gambi e tagliare a rondelle le parti tenere.
Tenere da parte le punte dopo averle divise a metà nel senso verticale.
Lavare le fragole e tagliarne 80 g a metà, nel senso verticale, poi ridurre le rimanenti a pezzetti.
Spremere i limoni e grattugiarne la scorza.
Rosolare la cipolla tritata nel burro, unirvi il riso e le rondelle di asparagi, far tostare, bagnare col succo del limone e far evaporare.
Unire la scorza e portare a cottura unendo, poco alla volta, il brodo caldo regolando anche di sale.
A parte sbattere tuorli, panna, sale e pepe e incorporare al risotto, amalgamando bene il tutto.
Unire i pezzetti di fragole e cuocere per 1 minuto, mescolando.
Aggiungere, a fuoco spento, il parmiginao e mescolare.
Trasferire il risotto su un piatto da portata (o 8 singoli), sistemare intorno le mezze fragole e le mezze punte d'asparago.
Servire subito.
__________________

sabato 12 giugno 2010

Primosale imbottito di Azalea

Photobucket

600 g primosale
100 g soppressa veneta a fette (o salame crudo, o speck, o prosciutto cotto)
1 spicchio d'aglio
1 rametto rosmarino
peperoncino
olio
sale

Tagliare a fette non troppo sottili il primosale.
Se usate le formaggette rotonde tagliatele a metà orizzontalmente.
Emulsionare 3 cucchiai d'olio con l'aglio, il peperoncino e il rosmarino tritati, versare sul formaggio e far insaporire per almeno mezz'ora.
Scolare, farcire le fette due a due con fette di soppressa (o salume a scelta), in modo da formare dei "panini" e cuocerle su una bistecchiera o padellina antiaderente oliata ben calda 2 minuti per lato, salando leggermente.

Spaghetti agli asparagi e guanciale di Mylly

Photobucket
Foto di Aurora

2 mazzi di asparagi;
uno spicchio d'aglio privato dell'anima e tritato finemente;
8 fettine di guanciale;
spaghetti per 6 (o altro formato a piacere);
olio evo;
un tuorlo d'uovo a persona;
parmigiano grattugiato;
sale e pepe nero macinato al momento.

Lavare e pulire gli asparagi con un pelapatate, quindi scottarli in acqua salata bollente per pochi minuti e tenerli da parte.
In una padella larga far rosolare, a fiamma bassa e in poco olio, il guanciale tagliato a dadini con l'aglio tritato.
Nel frattempo tagliare anche gli asparagi a dadini, tenendo da parte alcune punte che serviranno per guarnire. Aggiungerli nella padella con il guanciale e lasciar insaporire per qualche minuto.
Montare con una frusta a mano i tuorli, aggiungere il parmigiano grattugiato, regolare di sale e pepe e tenere da parte
Cuocere la pasta, scolarla al dente e versarla nella padella, aggiungere le uova, le punte di asparagi lasciate da parte, amalgamare bene e servire.

Frittata con cipolle e stracchino di Ezia

Photobucket

2 cipolle
5 uova
stracchino
sale pepe
olio evo

Tagli le cipolle e le fai cuocere con un po d'acqua...così non rimangono sullo stomaco....poi aggiungi un o di olio e le fai stufare senza farle colorire.
Sbatti le uove , poi ci aggiungi lo stracchino a pezzetti e metti il tutto nella padella....cuoci prima da una parte e poi un bel giro di polso e giri dall'altra.....
Volendo si puo anche cucinare nel forno.

Muffins alle cipolle di Ezia

Photobucket

1 cipolla grande
Un po di pancetta a piacere
2 uova
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato,
4 cucchiai di farina 00
1 cucchiaino di lievito istantaneo
un po di olio extravergine d’oliva
sale e pepe
Taglia la cipolla la fai cucinare con un po d'acqua...poi ci aggiungi un goccio di olio ex v di oliva e la fai stufare con il tappo per un po.
Nel frattempo avrai tagliato la pancetta a dadini piatti...e la fai cuocere fino a quando diventa quasi croccante senza che la cipolla diventi troppo dorata...
Ora prendi le uova e le sbatti con il parmigiano sale e pepe poi ci aggiungi farina e lievito e alla fine la cipolla e pancetta, e un po di olio. Mescoli bene metti nei pirrottini e inforni a 18o per circa 20 min.

Volendo si possono aggiungere dei cubetti di Montasio

martedì 8 giugno 2010

Dolce riccio di Azalea

per il pan di Spagna:
300 g farina 00
6 uova
250 g zucchero
scorza di un'arancia o di un limone grattugiata
mezza bustina di lievito
1 pizzico sale

Per la crema di farcitura:
150 g crema pasticcera già pronta
350 ml panna da montare

Per la copertura:
100 g cioccolato fondente
200 ml panna da montare

Per il muso e la coda:
100 g ricotta
3 cucchiai zucchero
50 g biscotti secchi

Inoltre:
1 confezione di biscottini sottili ricoperti di cioccolato (tipo Mikado)
o in alternativa mandorle a lamelle o pinoli

Preparare il pan di Spagna montando le uova con lo zucchero a lungo, unire la farina, la scorza dell'agrume, il lievito e il sale.
Versare in una teglia a cerniera di 23-25 cm di diametro, imburrata e infarinata e infornare a 170° per 30 minuti, senza mai aprire il forno durante la cottura.

Preparare la crema di farcitura montando la panna.
Incorporarne delicatamente metà nella crema pasticcera, poi mettere sia il composto che la panna bianca montata in frigo.

Fare la copertura portando a ebollizione la panna e fondervi dentro il cioccolato; far raffreddare e mettere in frigo.

Quando il pan di Spagna sarà freddo dividerlo a metà, in due dischi.
Bagnarli con un po' di rum (o con uno sciroppo d'acqua e zucchero), spalmare il disco inferiore con un po' di crema di farcitura e ricomporre la torta.
Tagliare la torta a metà in senso verticale, formando due mezzelune e adagiarle in piedi ,affiancandole, su un vassoio da portata cosparso con il resto della crema di farcitura.
Montare la copertura al cioccolato con una frusta per un paio di minuti finchè diventerà spumosa.
Tritare i biscotti secchi e mescolarli con lo zucchero e la ricotta, amalgamando bene il tutto.
Modellare con questo impasto il muso e la coda del riccio; attaccarli alla base delle due mezzelune appoggiandli sul piatto.
Con due lamponi o con due confettini colorati creare gli occhi del riccio, poi con la copertura al cioccolato e la tasca da pasticceria creare tanti ciuffetti in modo da ricoprire il bordo superiore (quello curvo) del dolce.
Cospargere i lati della torta con la panna montata bianca rimasta; posizionare i biscotti a bastoncino o le mandorle su totto il dolce come se fossero gli aculei del riccio.
Mettere in frigo per almeno due ore.

Polpette di melanzane di Maria Pia

Photobucket

Fette di melanzana grigliate, (2 melanzane)
pecorino grattugiato
2 spicchi d'aglio
prezzemolo e basilico tritati
origano
1 uovo
4 cucchiai di pangrattato
sale
pecorino a fettine e
pomodorini a metà per guarnire
frullare nel mixer mantenedo i pezzi di melanzana abbastanza grandi
formare le polpette schiacciate dosando con un cucchiaio
metterle sul piatto crisp foderato di carta forno
mettere sopra i pomodorino e il formaggio a fettine
Cuocere per 15 minuti funzione crisp
Servire con olio exv

Pacchettini di crepes di Azalea

Photobucket


Per la pastella:
160 g farina
2 uova
350 ml latte
sale

Per la farcitura:
120 g fontina dolce
4 fette prosciutto cotto
8 foglie di lattuga tenera prese dal cuore
burro
4 falde di peperone abbrustolito (facoltativo)
sale

Preparare la pastella con gli ingredienti dati e farla riposare.
Nel frattempo tagliare la fontina in 12 fettine, spellare il peperone e tagliarlo a cubetti (se vi piace al posto del peperone potete usare dei funghetti sott'olio tagliati a metà).
Preparare 4 larghe crepes cuocendo 1/4 di pastella per volta in una padella antiaderente di 30 cm, unta di burro procedere con le altre 3 e tenerle al caldo.
Disporre al centro di ogni crepe 2 foglie di lattuga, 1 fetta di prosciutto, 3 di fontina e un po' di cubetti di peperoni o funghetti.
Salare leggermente e piegare sovrapponendo al centro prima 2 lati e poi gli altri 2, formando così dei pacchettini quadrati.
Rimetterli nella padella e scaldarli per 3-4 minuti.

Se vi piace il gusto affumicato, potete usare della scamorza affumicata al posto della fontina.

Polpette di asparagi di Azalea

1 kg asparagi
100 g parmigiano grattugiato
4 uova
150 -200 g mollica di pane
100 ml latte
farina
pangrattato olio per friggere
sale

Togliere la parte dura agli asparagi, poi sbollentarli in acqua salata, scolarli e frullare la parte del gambo lasciando intatte solo le punte.
Nel frattempo ammollare il pane nel latte tiepido.
Mescolare gli asparagi frullati, le punte, la mollica del pane strizzata, 2 uova, il parmigiano e un pizzico di sale.
Se il composto fosse troppo duro aggiungere un goccio di latte, al contrario, se fosse troppo morbido unire del pangrattato.
Amalgamare bene il composto, formare della palline e passarle prima nella farina, poi nelle uova rimaste sbattute e poi nel pangrattato.
Friggere in olio caldo e farle dorare da entrambi i lati.
Scolare su carta da cucina e servire.


Se piace, si possono aggiungere all'impasto, per fare una cosa mista, anche dei finocchi bolliti e frullati...

Insalata di asparagi di Azalea

Insalata di asparagi

½ Kg di asparagi piccoli
un limone
100 g di acciughe dissalate
prezzemolo
olio

Togliere opportunamente la parte bianca agli asparagi e tagliarli a pezzetti di un paio di cm.
Farli cuocere al vapore e toglierli quando sono ancora un po’ croccanti.
Lasciarli raffreddare.
Tritare le acciughe con il prezzemolo, aggiungere il sugo del limone e l’olio (quanto basta).
Unire la salsa agli asparagi e disporre il tutto su un piatto di portata.
Riporre in frigorifero e servire il giorno successivo a temperatura ambiente.

Torta allo yogurt rivisitata di Valentina

Ingredienti:
1 vasetto di yogurt bianco
3 vasetti di farina
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di panna fresca (in sostituzione dell'olio che vorrebbe la ricetta originale
2 uova
1 bustina di lievito vanigliato

ho messo tutto nel kenwood, tranne il lievito, e ho fatto andare ben bene con la frusta a gomitolo fino a che l'impadyo non era bello gonfio. Ho aggiunto il lievito, versato in uno stampo a ciambella e infornato a 180 gradi per 45 minuti.
Volendo a metà impasto si può aggiungere del cioccolato per fare la ciambella bicolore.

Timballo eretico di Maria Pia

Photobucket

350g di penne
una treccia di mozzarella fresca 250g
40g di latte
foglie di una confezione di basilico fresco
olio exv 50g
una manciata di piselli cotti con la cipolla
200g di sugo di pomodoro e basilico
1 uovo sodo cotto x 7 minuti, il tuorlo rimane quasi liquido
parmigiano grattugiato
polpettine o meglio pallottine
200g di carne di vitello
un piccolo panino ammollato nell'acqua
prezzemolo tritato
1 uovo
parmigiano
sale e pepe
noce moscata

preparare le polpettine, molto piccole come le pallottine abruzzesi, rosolarle in padella con un po' di olio.
Nell'acqua bollente salata preparata per cuocere la pasta, sbollentare le foglie lavate del basilico e frullarle con l'olio exv.
In una padella versare poco latte e intiepidire, poi mettre la mozzarella a pezzi per 1 minuto.
Frullare il tutto, si formerà una salsa.
Cuocere le penne molto al dente x 4 minuti.
Condire la pasta con il sugo di pomodoro e metà olio al basilico.
Nella terrina da forno ho messo un cucchiaio di sugo di pomodoro, sopra la metà della pasta, condire con parte della mozzarella, le pallottine, metà uovo tritato, olio al basilico e parmigiano abbondante
Fare l'ultimo strato di pasta e condire con il resto degli ingredienti.
Cuocere a 180° x 20 minuti

Torta di Banane di Maria

Photobucket


185gr, di burro morbido
1 tazza di zucchero
3 uova,
3 grosse banana, mature
2 tazze di farina lievitante,
1,1/2 cucchiaaino di bi-carbonato,
½ tazza di latte
Metodo;
Montare lo zucchero ,e il burro, affinche’ diventi cremoso,
Aggiungere le uova sbattute,
Aggiungere 1 banana soltanto, aggiungere, gli ingredienti secchi, sbatterli bene con la frusta, aggiungere il latte,
Aggiungere il resto delle banana, amalgamare bene
con la spatula o un cuchiaio di legno,
Rovesciare in un stampo rotondo circa 20cm,
Cucinare a forno preriscaldato a 180gr, per circa 35-40minuti
Fare la prova stecchino,
A cottura ultimata lasciae riposre dulla griglia per 10 minuti
Rovesciate la torta su una griglia, prima di trasferirla sul vassoio

Spolverate con noci tritate e zucchero a velo

Asparagi in salsa mimosa di Aurora



Ingredienti per due persone

1 mazzo di asparagi lavati, tolto l'ultimo pezzo duro del gambo e pelati
uova sode (io ne ho usate 4)
una manciata di foglie di prezzemolo ben lavato
Olio exv
sale
1 cucchiaio di aceto balsamico

Mettere nel magic bullet l'olio, il prezzemolo, il sale e l'aceto balsamico e frullare.

Lessare le uova, sgusciarle, tagliarle a dadini e condirle con la metà della salsa peparata.

Lessare gli asparagi (io li ho lessati a vapore), adagiarli su due piatti e versare sopra la salsa mimosa.

Finire condendo con la salsa rimasta direttamente sul piatto.

Non ho inventato niente... la salsa mimosa esiste da una vita... io ho tentato solo di riprodurre quello che ho mangiato al ristorante che al posto dell'aceto balsamico credo abbiano messo il limone perchè il colore era bello chiaro, mentre l'aceto un po' scurisce la salsa, però, secondo me, il balsamico ci sta bene.
_________________

domenica 6 giugno 2010

tagliatelle alla crema di asparagi e calamari di Maria Pia

Photobucket


Stamattina ho trovato una cassetta di asparagi sottili all'ipercoop
e allora il primo di oggi
Tagliatelle alla crema di asparagi e calamari
tagliatelle rana
un mazzo di asparagi
2 calamari
2 spicchi d'aglio
vino bianco

Spezzare la parte legnosa degli asparagi e tagliarli a pezzetti
lessarli in acqua bollente salata per 5 minuti. Conservare l'acqua.

tagliare a listarelle i calamari, in padella fare rosolare lo spicchio d 'aglio in olio, aggiungere i calamari , sfumare con il vino bianco e cuocere per 15 minuti.

In una padella grandeversare uno spicchio d'aglio e farlo rosolare in olio exv , mettere gli asparagi, regolare di sale e pepe, versare un mestolo di acqua della lessatura.
Dopo 5 minuti frullare tutto a crema.
Cuocere la pasta.

Rimettere nella padella la crema di asparagi, aggiungere i calamari e la pasta , spadellare con l'aggiunta dell'acqua della lessatura
le tagliatelle diventano verdi

Zuppa veloce di pesce alla Lisa

Per 2 persone:
4 filetti di nasello surgelati
una manciata di tentacoli di polpo a rondelle surgelati
6 gamberoni surgelati
2 calamari freschi
una busta di Caciucco alla Livornese Buitoni
misto per soffritto
olio
1/2 bicchiere di vino bianco

Mettere i filetti di nasello e i tentacoli di polpo in poco olio caldo e misto e soffriggere, poi aggiungere il vino bianco.. intanto pulire i calamari e tagliare a pezzetti di circa 1 cm per 1 cm, tagliare anche i tentacoli (ciuffi) e mettere in pentola far cuocere per circa 15 min. Aggiungere i gamberoni, il caciucco e 2 o 3 tazzine d'acqua, continuare la cottura per almeno 15 min fino a raggiungere la consistenza desiderata (a me non piace troppo liquida).
Servire in un piatto fondo accompagnata da fette di pane tostato.

Torta cioccolato e pere di Asiul

3 uova
240 g di farina
60 g di fecola
180 g di zucchero
120 g di latte
100 g di olio
150 g circa di cioccolato al latte + fondente
1 cucchiaio di cacao in polvere
1 pera a pezzettini
1 bustina di lievito

Solito procedimento da impasto di dolce: uova con lo zucchero montate con lo sbattitore ecc. Solo che ho fuso il cioccolato nel latte e l'ho unito all'impasto.
Poi ho versato l'impasto nel fornetto versilia e ci ho messo sopra i pezzettini di pera, che poi sono scivolati dentro, senza cadere sul fondo.
Ho cotto sul fuoco piccolo (ma il mio fuoco piccolo al minimo è potentissimo) per circa 40 minuti.

Torta nocciolina di Rosetta

Photobucket

Teglia del Ø 26.

5 uova intere
120 g farina 00
80 g fecola di patate
250 zucchero
240 g burro di arachidi (questa volta avevo il burro di arachidi con i pezzetti di noccioline)
scorza di arancia grattugiata
50 g latticello o buttermilk
1 cucchiaino aroma mandorle amare
1 bustina di lievito per dolci Baùle volante
Niente sale, il burro di arachidi è già salato di suo

marmellata di frutti di bosco (fatta dalla jia amica Anna di Forni di Sopra)

Montare le uova con lo zucchero per 15/20 minuti come il Pan di Spagna, finchè diventa bello spumoso e sollevando lo sbattitore la scia di composto rimane a galla prima di affondare (in gergo si dice – che scrive).
Aggiungere il latte, la scorza del limone e il burro di arachidi.Amalgamare molto bene e infine “a mano”, aggiungere la farina, la fecola e il lievito setacciati.
Questo è un accorgimento importante, serve per non smontare il composto di uova.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.

GANACHE di CIOCCOLATO ZAINI
400 g di cioccolato Zaini
200 g di panna fresca
4 cucchiaini di Orzo solubile

Portare ad ebollizione la panna con l’orzo, spegnere il fuoco, aggiungere il cioccolato tritato grossolanamente e scioglierlo mescolando piano.

Tagliare a metà la torta, farcirla con la marmellata di bosco e ricoprirla con la ganache

Torta 68 di Rosetta

Photobucket

5 uova intere
120 g farina 00
80 g fecola di patate
250 zucchero
200 g burro di arachidi
Scorza di limone grattugiato
50 g latticello o buttermilk
1 cucchiaino aroma mandorle amare
1 bustina di lievito per dolci Baùle volante
Niente sale, il burro di arachidi è già salato di suo

Montare le uova con lo zucchero per 15/20 minuti come il Pan di Spagna, finchè diventa bello spumoso e sollevando lo sbattitore la scia di composto rimane a galla prima di affondare (in gergo si dice – che scrive).
Aggiungere il latte, la scorza del limone e il burro di arachidi.
Amalgamare molto bene e infine “a mano”, aggiungere la farina, la fecola e il lievito setacciati.
Questo è un accorgimento importante, serve per non smontare il composto di uova.
Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.
Teglia del Ø 26.
Fredda è stata tagliata a metà, spalmata con la nutella e decorata con zucchero a velo, confettini e gocce di cioccolato.

Torta al cioccolato di Mamylaura

Photobucket

per riciclare il cioccolato delle uova di pasqua ho fatto questa torta:
150 gr. cioccolato
80 gr. burro (oppure un bicchiere d'olio)
80 gr. zucchero
80 gr. farina
3 uova
1 bustina di lievito
un pò di latte

fondere il cioccolato nel mo. con un pò di latte... poi mettere nella ciotola del ken, aggiungere le uova intere una alla volta, poi il resto degli ingredienti...
mettere nella tortiera ∅ 24, cuocere a 180° per circa 20 minuti.
(Ho fatto anche le tortine con gli stampini a orsetto quelle devono cuocere solo 10 minuti)

Carciofi ripieni di di Aurora

Photobucket

carciofi senza spine (io per 3 persone ho usato 6 carciofi perchè li ho usati come pietanza)
pangrattato
parmigiano grattugiato
prezzemolo
sale
pepe
Olio exv
pancetta dolce
acqua q.b.

Per questa preparazione ho preso dei carciofi romaneschi, ho tolto il gambo, ho tagliato un bel pezzo di punta, ho allargato per bene il centro del carciofo togliendo l'eventuale barba e poi ho immerso il carciofo in una ciotola piena di acqua acidulata.

Ho pulito anche i gambi e li ho tagliati a pezzi lunghi un dito e messi anche loro nell'acqua insieme ai carciofi.

Mettere nel bicchiere lungo del magic bullet (o mixer) due bei pugni di pangrattugiato, se è rustico fatto in casa meglio, un bel pezzetto di parmigiano, circa 50/60 g a pezzetti, le foglie di un mazzetto di prezzemolo, 1 spicchio d'aglio tagliuzzato, sale e pepe.
Chiudere e frullare fino ad avere una bella polvere verde.
In un tegamino mettere a scaldare un cucchiaio di olio a testa più uno per il padellino e 100 g di pancetta dolce tagliata a dadini. Farla rosolare e intanto con un un cucchiaio riempire il centro del carciofo, sciacquato, sgrondato dall'acqua e ben allargato, abbondare con il ripieno e adagiare il carciofo in un tegame che li contenga di misura: i carciofi devono rimanere in piedi e vicini vicini.
Riempiti tutti i carciofi, cospargere ogni carciofo con olio e la pancetta rosolata.
Riempire d'acqua il bicchiere del magic bullet senza averlo prima lavato, cioè con tutto quel poco di avanzo di trito che era rimasto e versarlo sui carciofi. Aggiungere nei buchi i gambi tagliati dei carciofi.
Coprire con un coperchio e accendere il fornello. Far cuocere per circa 30/40 minuti... fa fede la forchetta che deve infilarsi delicatamente nel carciofo.
Io ho usato una pentola di rame... consiglio caldamente un tegame con il fondo pesante.

Gamberi fasciati su passata di canellini di Donatella

- 12 gamberi
- 12 fette di pancetta arrotolata
- 2 scatole di cannellini già lessati
- 4 foglie di salvia e 4 ramettini di rosmarino 2 foglie di alloro
- olio extravergine di oliva
- 2 spicchi di aglio
- sale pepe

In una padella ho versato dell'olio, 2 spicchi di aglio , 2 foglie di salvia e 2 ramettini di rosmarino e ho rosolato i cannellini per una decina di minuti, salato e pepato. Lasciati raffreddare, tolto gli aromi e l'aglio, poi ridotti a purea con il minipinner e formato un lettino sui singoli piatti.

Ho pulito i gamberi, tolto il carapace e il filetto nero, li ho avvolti uno per uno nelle fettine di pancetta.
In un'altra padella ho messo olio, i restanti aromi e a fuoco molto vivo ho fatto cuocere i gamberi sino a che la pancetta non è diventata croccante. Versati subito sui lettini di purea e serviti caldissimi.

sabato 5 giugno 2010

Crema di melanzane di Rosetta

Photobucket

Per 1 porzione
1 melanzana piccola
½ cipollotto fresco
Prezzemolo a piacere
1 cucchiaino della mia “Salsa focosa”.




Lavare e togliere il picciolo alla melanzana.
Cuocere al MO per 10 minuti a 850 w con un goccino di acqua.
Nel boccale del minipimer inserire il cipollotto, la melanzana ancora calda, il prezzemolo e la salsa focosa.
Frullare e servire tiepida.

Biscolatte all'arancia di Maria Pia

Photobucket


Biscolatte all'arancia
la buccia di 2 arance
800g di farina, di cui 430g integrale, 70g riso e 300g farina 00
80g di amido di mais
220g di zucchero di cui 200g zucchero di canna integrale mascobado e 20g zucchero di canna
80g di vallè omega 3
200g di olio di girasole in bottiglia di vetro
140g di albumi o uova
latte 70g
1 pizzico di sale
una bustina di ammoniaca per dolci

Frullare la scorza di 2 arance pelate con il pelapatate e gli zuccheri, si forma una pasta di arancia , i cui oli inumidiscono lo zucchero.
Nell'impastatrice con frusta a k versare la margarina con lo zucchero, frullare a bassa velocità, poi unire a filo l'olio si forma una crema , quindi gli albumi, il latte e il sale.
Ora versare le farine, l'amido e l'ammoniaca
Lavorare fino a quando si forma l'impasto ben miscelato che tende a staccarsi dalle pareti.

ora si aprono 2 strade o lasciare riposare l'impasto in frigorifero x 30 minuti, quindi stenderlo allo spessore di 1,5 cm, coppare dei dischetti e ricavare anelli con coppapasta più piccolo
oppure come ho fatto io
prendere una parte di impasto, stenderlo a rotolini come si fa con gli gnocchi, poi staccare dei pezzetti, arrotolarli a pallina, schiacciarli con il palmo della mano e con il levatorsoli ricavare gli anelli
Formati i biscotti metterli nelle teglie forno a 180° ventilato x 12 minuti