giovedì 30 settembre 2010

Crostata ai fiori di zucca di Gisella

Photobucket


Pasta:
pasta sprint di Azalea (per una teglia da 26/28 cm, ho usato 350 g di farina e il resto in proporzione)

Ripieno:
1 confezione di stracchino (o certosa, o squaquerone da 250 g)
80 g di salame in una fetta, frullato grossolanamente
una decina di fiori di zucca tagliuzzati a striscioline
1 uovo
qualche cucchiaiata di latte
sale q.b.

Per la decorazione:
6 fiori di zucca tagliati a metà

Mescolare gli ingredienti del ripieno.
Stendere su carta forno la pasta e rivestire la teglia.
Versare il ripieno e disporre i fiori di zucca a raggiera.
Preriscaldare il forno a 180/190° e cuocere per circa 30/40' (quando il bordo della pasta è dorato.
Io l'ho cotta nel fornetto a campana, preriscaldato, poi a fuoco medio per 10', quindi per 40' a fuoco appena un poco più alto del minimo.

giovedì 16 settembre 2010

Torta di ricotta di Lunablu


200 gr.di ricotta
200 gr. di farina 00
200 gr. di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 presina (piccola) di sale

mescolare tutto insieme - deve diventare un ammasso unico morbido -
mettela a pizzicotti o grosse briciole in una teglia ed in forno per 35/40 minuti -
semplicissima e velocissima !!! - croccante fuori, morbida dentro!!

Ciambella saporita di Gisella




500 g farina per pizza e focacce
180/200 g latte tiepido (usarne la quantità giusta per un impasto molto morbido, ma non appiccicoso)
3 uova medie
80 g parmigiano o grana, grattugiato
100/150 g di pancetta dolce a dadini piccoli
un pizzicone di zucchero
1 bustina di lievito di birra Mastrofornaio ( o un cubetto di lievito fresco)
50 g olio extravergine di oliva
50 g di strutto morbido
sale q.b.
per spennellare:
un tuorlo di uovo battuto con poco latte
semi di sesamo per cospargere la superficie della ciambella
Amalgamare nell'impastatrice o nel robot con lame di plastica, tutti gli ingredienti, aggiungendo il sale solo a metà impasto. Lavorarlo per una decina di minuti, quindi versare il tutto in teglia a ciambella, unta e infarinata molto bene.
Coprire e far lievitare fino all'orlo; quindi preriscaldare il fornetto a campana (quello con l'oblò) o il forno; spennellare con il tuorlo battuto col latte, spolverare di semi di sesamo e inserire la ciambella. Nel caso del fornetto, 5 minuti a fiamma media, quindi 50 minuti con fiamma al minimo; nel caso del forno, a 200° per circa 40 minuti.
se si vuole un sapore molto intenso, basta aumentare il formaggio e aggiungere del pepe.

Brodetto abruzzese di MariaPia



il pesce lo acquisto al mercato, e lo prepara il venditore, questa volta mi ha dato
1 testone
4 merluzzi
10 triglie
3 seppie
4 calamari
una manciata di code di gambero
6 scamponi
panocchie una decina
una manciata di vongole nostrane
una manciata di cozze
peperone verde una falda
aglio 2 spicchi
pomodorini 300g
prezzemolo e basilico
tagliare i calamari e le seppie a pezzi
tagliare in 3 parti le panocchie
tagliare in 4 i pomodorini
Nella teglia molto grande mettere l'olio exv con l'aglio tritato, il peperone verde, i pomodorini, il testone, i calamari e le seppie
Accendere il fuoco, dopo l'ebollizione aspettare 5 minuti, poi mettere le panocchie, le code di gambero, i merluzzi e le trigliette, versare 3-4 mestoli d'acqua e chiudere con il coperchio, dopo altri 5 minuti versare gli scampi e, le vongole e le cozze, cuocere per altri 5 minuti o più fino a che il sugo è abbastanza ristretto
cospargere di prezzemolo e basilico tritati
Il brodetto non si mescola mai , si muove solo la teglia
servire dopo una mezzora , deve assestarsi

Pesto di pomodori secchi di MariaPia

Una decina di pomodori secchi
2 filetti di alici sott'olio
una manciata di mandorle pelate
6 foglie di basilico
2 cucchiai di ricotta
50g di olio exv
pecorino morbido da grattuggiare sulla pasta

Ammollare con acqua tiepida i pomodori, mettere tutti gli ingredienti nella ciotola del minipimer, frullare fino ad avere una crema abbastanza solida che si disporrà attorno alla lama e lascerà il contenitore pulito
non ho usato sale
Ammollare con l'acqua della pasta per avere una crema morbida
Il pesto è anche ottimo su una fettina di pane

Pollo alla Rosanna di Mamylaura

6 sovracosce di pollo disossate
vino bianco q.b.
1 cipolla
1-2 spicchi d'aglio
1 costa di sedano
sale q.b.
rosmarino q.b.
qualche listarella di peperone rosso dolce
olio q.b.
1 limone

12/18 ore prima mettere a marinare il pollo in una ciotola profonda, mettere la cipolla tagliata a fettine, il peperone, il rosmarino, lo spicchio d'aglio, olio e coprire col vino... lasciare in frigorifero per 12/18 ore, lo si può preparare la sera per cucinarlo a pranzo del giorno dopo...
al momento della cottura mettere tutto nella padella alta (o un tegame con le sponde alte)... cuocere a fuoco lento coperto per i primi 10 minuti, poi togliere il coperchio e far asciugare il brodino...un minuto prima di servire, quando il pollo è ancora sul fuoco, spruzzare col succo di 1 limone... versare nel piatto da portata e via...

Filetti di sardine fritti di Fiorella



per due persone
10 filetti di sardine puliti e aperti a libro
una fondina di farina
due uova
una fondina di pane grattugiato
sale aromatico q.b
olio di arachide per friggere

sbattere le uova con poco sale
infarinare i filetti, poi passarli nell'uovo e quindi nel pane grattugiato.

friggere in olio profondo, pochi minuti per parte.
scolare su carta assorbente, insaporire con sale aromatico e servire con insalatina fresca.

Spezzatino di bue alla Guinnes di Tizimi

Per 3 persone:
500g di sottospalla di bue
3 grosse cipolle di tropea
1 bicchiere di vino rosso corposo
1 lattina di birra scura Guinness
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
farina, olio evo, sale, pepe q.b.

Tagliare la carne in cubetti di circa 4 cm, lavarla ed asciugarla bene.
Affettare le cipolle e sminuzzarle grossolanamente e metterle a stufare in un tegame dal fondo spesso con due cucchiai di olio.
Portare su un lato le cipolle e rosolare la carne poca alla volta dopo averla infarinata leggermente, quando tutti i pezzi di carne sono rosolati mescolarli alle cipolle e sfumare con il vino riscaldato a aparte in un tegamino.
Unire la birra e la passata di pomodoro, regolare di sale e pepe e far sobbollire per circa due ore a fiamma bassissima (come dicono i toscani deve "pippare").
Servire con un purè di patate o una polentina bianca.
La preparazione risulterà più gustosa, come tutti gli stufati, se viene servita riscaldata il giorno dopo.

ostriche kilpatrick di Maria



1 dozzina di oyster, 6 a persona
o 3-4 ostriche ciascuno
100gr di pancetta affumicata e tritata
1 tazza di ''worscesthire sauce,
se non la trovate fatevila da voi e qualcosa che assomiglia;
3 cucchiai di cacht up, 3 cucchiai di vino bianco secco
qualche gocio di aceto balsamico , il succo di un limone
1 cucchiaino di zucchero, un po di pepe tritato, frullate il tutto,

sulle ostriche adagiatevi un cucchiaino di pancetta conditele abbondante
con la salsetta che avete fatto voi
O con la worceshtire sauce , cioe' o l'una o l'altra,

cucinateli sotto la griglia affinche' la pancetta e bene abbrustolita,
servitele calde con limone,