lunedì 4 ottobre 2010

Frittelle senza bacio di Aurora


non allarmatevi...il titolo della ricetta nasce dalla ricetta originale e cioè dai Baci di Pantelleria che sono 2 frittelle unite insieme dalla ricotta lavorata con scaglie di cioccolato.

Io ho sempre fatto sole le frittelle e quindi niente bacio:

Ingredienti:
1 uovo
1 bicchiere di acqua o latte
farina 00 di quella che costa meno, quindi con poco glutine, tanta quanta ne serve per avere una pastella semiliquida.
Volendo si possono profumare con rum, acqua di fiori d'arancio sorriso o quello che volete.

Indovinate io con cosa le ho profumate? Con l'acqua di fiori d'arancio of course.

Prendere una pentola, NON UNA PADELLA, che contenga di misura due o tre stampini. Io per comodità e per mancanza di spazio, adopero due stampini, li appoggio dentro la pentola e verso dell'olio di arachide quel tanto che basta a coprire i due stampini e accendo il fuoco.

Sbattere con una frusta l'uovo con l'acqua o il latte.
Aggiungete adesso, mentre sbattete tanta farina quanto il liquido ne assorbe.
Deve risultare una pastella appena densa.

A questo punto preparare sul fornello o nelle vicinanze un piatto per raccogliere le frittelle, prendere uno stampino che ormai sarà diventato bollente e immergerlo nella pastella stando attente a non immergerlo completamente, la pastella non deve in alcun modo coprire lo stampino, altrimenti NON si stacca.
Tirar su lo stampino e staccare la frittella su un foglio di carta cucina. Se stampini e olio sono ben caldi la frittella si cuoce in due secondi e si stacca da sola.
In pratica con due stampini se può lavorare a ciclo continuo e in pochi minuti le frittelle sono pronte.

Spolverare di zucchero a velo.

Farne tante, magari raddoppiando il numero delle uova perchè van via come neve al sole.

Nessun commento:

Posta un commento