giovedì 27 ottobre 2011

i muffin di Maria


Muffins …. Le mie con frutti di bosco!
Blueberry! Potete fare questa ricetta con le banane, cioccolato
o altra frutta a piacere

Ingredienti;
1, tazza di frutti di bosco (congelata ovvio)
1 mela grattuggiata
1/2tazza di zucchero marrone
1 pizzico di sale
¼ di tazza di olio
2 uova
½ tazza di latte
¼ di tazza cioccolato grattuggiato
2 tazze di farina lievitante, io ho aggiunto
anche ¼ di cucchiaino di lievito, vengono piu’ leggeri

In una ciotola capiente  mescolate; frutta zucchero,sale,
olio, uova, latte, incorporate la farina setacciata e il cioccolato amalgamate bene
con il cucchiaio di legno o con la spatula
la pasta deve essere morbida come la pasta del panettone,
  riempiti gli stampini io, ne ho fatto 12 abbastanza grosse,
potete usare I mini stampini e raddoppiare la quantita’
infornateli per 13-16 minuti a forno caldo a 200 gradi
si possono congelare e riscaldarle al MO

Lasagne funghi e speck cotto di Fiorella

per 12

6 confezioni di sfoglia rustica rana bianca o verde a piacere
4 confezioni di funghi misti surgelati ( io uso roscilli, metto presto la recensione)
2 confezioni di porcini surgelati
4 hg di speck cotto ( oppure di prosciutto di praga)
1 litro di besciamella morbida
parmigiano grattugiato
un pugno di pane grattugiato
70 gr. burro
sale-pepe

fare scongelare un po' i funghi
scaldare in una larga padella il burro e cuocere i funghi un po' al dente, salare e pepare.
levare dal fuoco ed aggiungere la besciamella

tagliare a striscioline lo speck

scottare la pasta ( ma volendo usarla anche da cruda, come suggerisce la confezione)

ungere una teglia da forno e iniziare a comporre la lasagna.
pasta, funghi, speck parmigiano abbondante
all'ultimo strato di pasta, oltre al parmigiano, spolverare
di pane grattugiato e aggiungere alcuni fiocchetti di burro.
cuocere in forno caldo a 180° per circa 45 minuti.
lasciare riposare una decina di minuti prima di tagliare e
servire

Pasta e cavolfiore gratinata di Aurora


3 nidi di paglia e fieno lessata al dente.
mezzo litro di bechamelle fatta con 50 g di burro, 50 g di farina, mezzo litro di latte e sale.
Parmigiano grattugiato
1 cavolfiore diviso a cimette e lessato al vapore.

Mettere nella teglia (io ho usato il piatto crisp) ricoperta di carta forno uno strato di cavolfiore lessato.

Aggiugere la pasta lessata alla bechamelle e unire un dose generosa di parmigiano.

Versare il tutto sopra il cavolfiore...

Infornare... io ho usato la funzione Crisp per 15 minuti... in un forno normale aspettate che faccia la crosticina

Tortino con scamorza di Azalea




400 g cavolini di Bruxelles
200 g scamorza affumicata
100 pancetta affumicata a dadini
2 dl besciamella pronta
4 uova
20 g burro
50 g granan grattugiato
noce moscata
sale e pepe

Cuocere i cavolini per 10 minuti in acqua bollente salata, poi scolarli e farli raffreddare.
Mescolare alla besciamella il grana e una grattugiatina di noce moscata.
Sbattere le uova con un pizzico di sale e pepe, unire i cavolini, la besciamella, i dadini di pancetta e la scamorza spellata e tagliata a dadini.
Mescolare bene il composto e versarlo in uno stampo rotondo foderato con carta da forno.
Cuocere il tortino in forno a 200°C per circa 40-45 minuti.
Servire tiepido.

Sfoglia di mozzarella farcita di Serafina

L'idea di preparare la sfoglia di mozzarella in casa l'ho avuta al supermercato dopo avere acquistato una sfoglia pronta da farcire. Arrivata a casa ho subito provato a sciogliere una mozzarella nell'acqua calda, lasciandola nel suo involucro di plastica chiuso, infatti l'ho messa in una terrina con acqua calda per mezz'ora.
trascorso questo tempo ho aperto la confezione la mozzarella era diventata morbidissima ho versato l'acqua e dopo avere sistemato la mozzarella tra due fogli di carta forno l'ho stesa , delicatamente, con un mattarello
farcita con prosciutto e pomodorini quindi arrotolata sempre aiutandomi con la carta forno e in frigo per alcune ore. 
Il risultato è stato buono anche se avrei dovuto sciogliere due mozzarelle grandi al posto di una, infatti per ottenere una buona sfoglia da farcire occorrono due mozzarelle da 250 gr ciascuna.

domenica 16 ottobre 2011

Arrotolato di tacchino di Aurora


Una fetta grande di petto tacchino
100 g di prosciutto crudo misto
parmigiano grattugiato
1 spicchio d'aglio
olio exv
latte q.b.
sale
farina q.b.

Adagiare sopra la fetta di tacchimo il prosciutto crudo senza togliere il grasso, cospargere di parmigiano grattugiato grosso, arrotolare, legare e farlo rosolare nell'olio con lo spicchio d'aglio intero.
Quando è rosolato da tutti i lati mettere il latte... il latte deve arrivare a metà rotolo, coprire per circa 20 minuti. Il latte si deve consumare tutto.
Quando il latte si è consumato e quasi attaccato alla pentola...ho detto quasi, non deve assolutamente bruciare, staccarlo con un cucchiaio di legno, aggiungere altro latte, circa la metà della prima volta, cuocere a fuoco bassissimo per una decina di minuti e poi spegnere.
Quando la carne si è raffreddata tagliare le fettine.
Accendere sotto il sugo, aggiungere un cucchiaino di fecola di patate, fare ritirare un po' il sugo e adagiarci dentro le fettine a scaldare. Il latte rende la carne morbida e per niente stopposa o secca.
Io l'ho servito con dei funghi champignon trifolati ai quali ho aggiunto una bustina di funghi porcini secchi ammollati nell'acqua che han dato agli champignon un buon sapore.

Torta di riso con ricotta e pere di Maria


Ingredienti (per 8 persone): gr 300 di riso, lt 1 di latte, gr 300 di ricotta, 1 pizzico di sale, gr 100 di zucchero, 4 uova, 1/2 bicchierino di rhum, 1 limone, burro e pangrattato q.b

Exstra; 1 pera grossa e acqua e zucchero,

Preparazione: Bollite il latte con il sale e la scorza del limone, buttatevi il riso e aggiungete lo zucchero. Quando sarà cotto scolatelo, fatelo raffreddare,
Nel frattempo avete segnato a fettine la pera ma lasciatela intatta, cuocetela in un pentolino con acqua e zucchero, lasciatela raffreddare,
Al riso aggiungete le uova sbattute, il rhum e la ricotta sbriciolata meta’ della pera a pure’ Amalgamate bene. Versate il composto in una teglia imburrata e cosparsa di pangrattato. Cuocete in forno caldo a 200° per circa 30 minuti.
Quando e fredda o quasi, rovesciatela su un piatto di portata,
Decoratela con altre fettine di pere caramellate o con fragole,
Servitela con un ciuffetto di panna o un scoop di gelato,,,, un po di cioccolato a filo se potete

Tip; questo e un dolce che si puo servire sia freddo che caldo.

Io non riesco mai a cuocere alla perfezione il riso con il latte,
Allora che faccio? Cuocio il riso fino a meta’ cottura, lo scolo, aggiungo il latte bollente e termino la cottura,

Per lo zucchero se per voi non e abbastanza dolce aggiungete 25gr, in piu’

Hamburger e peperoni di Aurora

Preparazione veloce e gustosa.

Tagliare tre peperoni rossi a gialli a striscioline sottilissime e metterle a cuocere con poco olio di oliva exv caldissimo.
Far cuocere, rimestando o saltando i peperoni in padella, quando sono belli lucidi, mettere gli hamburger, farli rosolare, spruzzare con vino bianco, salare e pepare.
Far cuocere gli hamburger insieme ai peperoni e servire.

Cipolline ai funghi di Cicapui

In questo periodo si trovano quei bellissimi cipollini pelati da cuocere in casseruola.
Io li faccio così: li lavo e li metto in casseruola con poco olio, li faccio saltare qualche minmuto a fuoco medio e nel frattempo metto in ammollo una manciata di funghi secchi.
Quando i funghi sono ammollati li strizzo e li taglio grossolanamente, poi li aggiungo ai cipollotti e salo il tutto. Faccio saltare ancora un minuto e poi sfumo con un mezzo bicchiere di marsala secco. 
Abbasso il fuoco al minimo e copro. 
Lascio cuocere finchè diventano belli colorati e morbidi rigirandoli ogni tanto. 
Se asciugano aggiungo acqua bollente,poco per volta.

Finocchi in crosta di Lunablu48

una confezione di pasta sfoglia
2/3 finocchi
5/6 fette di prosciutto cotto
una mozzarella tagliata a dadini
3 uova piu' un tuorlo
sale - pepe -parmigiano grattuggiato - latte - burro

con la pasta sfoglia foderiamo una teglia da forno lasciando 'strabordare'' -
lessiamo i finocchi, tagliati a fette non troppo grosse - e facciamo rosolare con un po' di burro -appena pronti spolveriamo con parmigiano -
nella teglia facciamo uno strato di finocchi, ''stracciamo'' un paio di fetto di prosciutto, un po di mozzarella -
facciamo un'altro strato uguale (finocchi,prosciutto,mozzarella) -
Ora sbattiamo le uova con sale, pepe, parmigiano ed un po'di latte - mettiamole nella teglia cercando di metterlo tutto'intorno -
copriamo con la sfoglia 'debordata'' e magari se ce n'e' rimasta facciamo qualche ''disegnino'' -
con il tuorlo spennelliamo bene la superficie -
inforniamo per circa 40 minuti a 18

Peperoni ripieni di Giusi

completamente inventata da me, anche se in cucina nessuno inventa nulla Wink

Ingredienti:
dosi a sentimento Mr. Green

peperoni (vanno bene i carmagnola/cuneo, insomma quelli quadrati)
polpa di pomodoro
riso
abbondante basilico
aglio
cipolla
olio
sale
emmental rapè

tritare finissimi il basilico, l'aglio e la cipolla, mescolarli insieme alla polpa di pomodoro olio e sale, aggiungere due cucchiai di riso per ogni peperone, deve risultare un composto lento per permettere al riso di cuocersi.
Lavare e asciugare i peperoni, tagliare la calotta superiore, privarli dei semi e dei filamenti e riempirli con il pomodoro.
Disporli su una pirofila, infornare a 180°/200° per circa un'ora, a metà cottura su ogni peperone aggiungete un cucchiaio di emmetal

Crostata integrale con ricotta e meringa di Aurora


Pasta frolla

300 g di farina integrale
170 g di burro morbido
100 g di zucchero
1 uovo intero
1 tuorlo
mezza bustina di lievito in polvere (secondo me con la farina integrale, che è pesante, un po' di lievito ci vuole)

Ripieno:

Mescolare 250 g ricotta
4 cucchiai di panna densa (quella da cucina)
2 tuorli
80 g di zucchero di canna scuro
la polpa di una bacca di vaniglia
100 g di pinoli

Montare a parte 2 albumi montati a neve

Prepararla la frolla, stenderla a rettangolo e metterla in frigo mezz'ora.
Dopo il tempo di riposo reimpastarla, stenderla in una tortiera imburrata, la mia è di 22 cm, versare tutto il ripieno e adagiare sopra senza lisciare gli albumi montati a neve.

Infornare in forno ventilato preriscaldato a 180° per 35 minuti.

Farla raffreddare e sformarla

Se la meringa si colora troppo, coprire con la stagnola gli ultimi 10 minuti.

Gelato ai fichi di Serafina

200 gr di fichi sbucciati, 
200 gr di panna da cucina, 
1 dl di latte, 
100 gr di zucchero, 
1 bicchierino di rum (ambrato)

Il gelato alla frutta è sempre gradito e avendo tanti fichi negli alberi ho preparato anche il gelato senza la gelatiera, mettendo nel frullatore i fichi sbucciati con la panna, il latte, lo zucchero ed il rum, dopo avere frullato per qualche minuto ho conservato nel freezer il composto ottenuto e frullato ancora dopo circa mezz'ora. Il risultato è stato ottimo, bisogna toglierlo dal freezer circa dieci minuti prima di consumarlo affinchè si ammorbidisca un poco.

Torta nera con mele e amaretti di Azalea

120 g farina
130 g zucchero
4 uova
2 mele
200 g di amaretti sbriciolati
150 g burro
130 g cioccolato fondente
4 cucchiai di rum
1 bustina lievito
1 bustina vanillina
cacao amaro q.b.

Sciogliere il cioccolato col burro a bagnomaria o nel microonde.
Sbucciare le mele e tagliarne una a cubetti e l'altra a spicchi sottili.
Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il cioccolato fuso, il liquore, gli amaretti, la farina, il lievito e la vanillina.
Montare a neve gli albumi e unirli al composto.
Aggiungere cacao amaro in polvere a piacere finché l'impasto non diventa scuro nella misura desiderata (da 2 a 4 cucchiai).
Amalgamarvi anche la mela a cubetti e rovesciare il composto in una teglia foderata con carta forno.
Sistemare sulla superficie gli spicchi della mela a raggiera, infornare a forno caldo a 180°C per 40-50 minuti.

Zuppa "giapponese" di Simov

messa tra virgolette perché di giapponese, per un giapponese, non ne avrà più tanto Wink
però è buona

Ingredienti:

coda di rospo
funghi
cipollotto
tagliatelle cinesi (o soba)
brodo di pollo
salsa di soia
salsa di pesce
peperoncino in polvere

tagliare la coda di rospo in piccoli pezzi e marinare in salsa di soia e salsa di pesce;
preparare il brodo aggiungendo la polvere di peperoncino, salsa di soia e salsa di pesce e tenere in caldo;
cuocere le tagliatelle separatamente;
tagliare la parte verde del cipollotto ad anelli;
tagliare i funghi a fettine sottili;
In una padella cuocere il pesce in un po' di olio;
mettere tutti gli ingredienti crudi, il pesce e la pasta in un piatto da portata;
aggiungere il brodo.

Platessa alla rucola di Aurora


Filetti di platessa
sale
olio exv
pesto di rucola senza aglio



Cuocere a vapore per 5 minuti (io ho usato il 6° senso vapore) i filetti di platessa.
Adagiarli sul piatto e versare sopra qualche cucchiaio di pesto di rucola.

Penso sia adatto qualsiasi altro filetto di pesce.

Pietanza leggera e veloce da fare.

Trovo che la cottura a vapore dei filetti di pesce sia perfetta perchè non si rompono e poi il sapore ci guadagna, non disperdendosi nell'acqua o nei condimenti.

Panna cotta di Gisella

quelle pochissime volte che la faccio, non uso la colla di pesce, ma gli albumi,.
80 g di albumi ogni 250 g di panna, da unire ala panna, quando, dopo averla riscaldata per sciogliere bene lo zucchero, è appena tiepida; 
mescolo bene tutto con le fruste e poi la cuocio negli stampini, a bagnomaria, facendola raffreddare nell'acqua del bagnomaria. 
Certo, con la colla di esce si fa prima, ma non amo la colla di pesce per i suoi componenti, semmai preferisco l'agar agar, che deriva da alghe.

** aggiungo: per 250 g di panna uso 50 g di zucchero, ma nulla vieta assaggiare e poi aggiungerne di più: qua non amano le cose dolci. Uso solo panna e non latte, proprio perché si rassoda meglio e Mr. Green per tener fede al nome della ricetta

Pomodori ripieni di riso di Serafina

I pomodori possono essere preparati con diversi ripieni e sono sempre buoni da mangiare. Questi sono particolari, infatti sono ripieni di riso e panna acida. Un accoppiamento molto gradevole al palato e, se volete, da provare!
Occorrono:
Pomodori rossi e sodi
Riso bollito in bianco
200 gr di panna da cucina
1 limone grosso oppure due piccoli
prezzemolo, oppure erba cipollina, oppure basilico
Utilizzare dei pomodori rossi ben sodi, tagliare la calottina superiore e svuotarli con un cucchiaino, cospargere l’interno dei pomodori con poco sale e appoggiarli capovolti su un vassoio lasciandoli gocciolare. In una terrina mescolare la panna con il succo del limone filtrato e lasciare riposare per mezz’ora, la panna diventerà densa e gradevolmente acida. Cuocere il riso in bianco anche con brodo vegetale e lasciarlo raffreddare.
Mescolare quindi, al riso, la panna acida e del prezzemolo tritato; riempire con il riso i pomodori svuotati e guarnire con una fogliolina di prezzemolo.

Pomodori a fette infornati di Serafina

Facile e veloce questa pietanza da presentare anche come contorno. 
In una ciotola mescolare: pangrattato, cipolla tritata finemente, basilico, menta, sale, pepe e olio extra vergine di oliva.
Lasciare insaporire il composto per 15 minuti. 
Nel frattempo affettare dei pomodori rossi e sodi e disporli in una teglia cospargere con il composto di pangrattato e coprire con altre fette di pomodoro, continuare così fino a terminare col pangrattato. 
Versare sul tutto un filo di olio ed infornare per 10 minuti a 200°.

Pizza con ldb di Tizimi

dose per teglia 30x60 cm
5 g lievito di birra
100 g semola di grano duro
200 gr farina bianca
180 g di acqua
1 cucchiaino di sale

In una ciotola sciogliere il lievito con 50 g di acqua e aggiungere 50 g di farina bianca, mescolare bene e far lievitare fino al raddoppio (circa 1 ora a 24-26°) Aggiungere il resto della farina (150 g) e la semola (100 g) quindi la rimanente acqua (130 g), mescolare brevemente ed aggiungere il sale.
Rovesciare l'impasto sul tavolo ed impastare finchè l'impasto si presenta omogeneo e liscio. Lievitare coperto finchè è raddoppiato.
Stendere l'impasto senza lavorarlo nella teglia unta di olio aiutandosi con le mani, lasciarlo riposare 15-20 minuti quindi farcirlo ed infornarlo a 200° per 15-20 minuti.

Pizza con ldb di MariaPia


farina 250g
l di birra 15g
acqua 150 ml
olio 1 cucchiaio
sale un pizzico
In una ciotola o sulla spianatoia versare la farina , al centro l'acqua e il lievito e l'olio, mescolare, alla fine aggiungere il sale.
l'impasto finale deve essere morbido ed elastico
Coprire e lasciarlo lievitare per circa 2 ore
Appiattire l'impasto e stenderlo sulla teglia unta di olio

Rognone trifolato di Azalea


Rognone trifolato

2 rognoni (piccoli)
1 mazzetto di prezzemolo
1 cipolla
1 spicchio di aglio
olio
sale

Mettere a bagno i rognoni in acqua e aceto per qualche ora, per togliere l'odore.
Tagliare i rognoni a fette sottili togliendo la parte interna spugnosa.
In un padellino mettere un po’ d’olio con una cipolla a fettine sottili, rosolare qualche istante, unire il rognone e quando è quasi cotto, cioè dopo 8-10 minuti, aggiungere il prezzemolo tritato con uno spicchio d’aglio.
Salare, terminare la cottura e servire ben caldo.
Se piace, aggiungere una spruzzatina di limone.

Polpettine di verdura di Serafina

A volte anche con gli avanzi è possibile preparare qualche pietanza diversa e appetitosa, queste polpettine ne sono l’esempio. 
In frigo avevo dei piselli cotti con carote a cubetti, spinaci passati al burro e zucchine trifolate. 
In una terrina ho mescolato le verdure aggiungendo due uova, grana grattugiato e poco pangrattato, dopo avere compattato il tutto ho formato delle polpettine che ho passato nel pangrattato aromatizzato, schiacciate leggermente e quindi le ho fritte lasciandole dorare da ambo le parti. 
Per evitare la frittura ho provato ad infornare alcune polpettine lasciandole cuocere e dorare in forno caldo per circa mezz’ora, il risultato è stato ottimo!

Antipasti del pecoraday di Fiorella

salse per uova sode  di quaglia   

salsa rossa:
pomodorini secchi sott'olio frullati con pinoli

salsa verde:
prezzemolo, pinoli e sale frullati insieme e successiva aggiunta di senape ancienne

cucchiai monoporzione 


cucchiaio al pomodoro:

tagliare a pezzetti piccoli dei pomodorini datterini.
metterli ad insaporire con olio evo, sale, basilico, origano
nel frattempo scolare delle mozzarelline di bufala e tagliarle a piccoli pezzi.
comporre i cucchiai

cucchiaio al salame:
tritare finemente del rosmarino e dell'aglio.
scaldare una padella con olio evo mettere il trito piu' del
peperoncino.
aggiungere una scatola di ceci lessi, scolati e fare insaporire.
lasciare intiepidire e frullare con il minipimer, aggiungendo se necessario, un po' di acqua tiepida.
tritare a piccoli pezzi delle fette di salame ( io ho usato
salame siciliano ai pistacchi) e comporre il cucchiaio
ps. ho spoverato con un po' di pepe, ma ho dimenticato di guarnire con due aghi di rosmarino

Cheese cake alle pesche di Serafina

Nel contenitore dei biscotti si raccolgono le briciole dei diversi tipi di biscotti contenuti ed allora aggiungendo altri biscotti sbriciolati e frullando tutto finemente ecco la base per il cheese cake, solitamente bisogna aggiungere solo il burro, ma io dimezzo la parte grassa infatti in questo caso ho utilizzato
300 gr di biscotti, 
50 gr burro morbido 
uno sciroppo preparato con acqua, zucchero e buccia di limone, fino ad ottenere un impasto non troppo morbido.
Foderare il fondo di uno stampo a cerniera con carta forno bagnata e strizzata, perché così sarà più facile sformare il dolce, distribuire il composto di biscotti livellandolo e premendo leggermente con le dita e porre in frigo.
Nel frattempo preparare la cremina con:  

240 gr Philadelphia, 
50 gr di zucchero, 
150 gr panna, 
2 fogli di colla di pesce,
1 cucchiaio di liquore amaretto
.Mettere la colla di pesce in acqua fredda.
Montare parzialmente la panna con lo zucchero e mescolare al Philadelphia aggiungere due pesche tagliate a pezzettini; strizzare la colla di pesce farla sciogliere nel liquore tiepido e unirla alla crema preparata, mescolare delicatamente e versare il tutto, nello stampo, sulla base di biscotti.
Mettere in frigo. Per la decorazione finale: frullare una pesca con un cucchiaio di zucchero e un foglio di colla di pesce già ammollato e strizzato quindi versare sul dolce e lasciare in frigo per alcune ore.
Nell'ultima foto il cheese cake l’ho preparato con l’anguria, il procedimento uguale al primo
nella cremina ho mescolato pezzetti di anguria al posto della pesca e per la copertura ho frullato una fetta di anguria con un cucchiaio di zucchero e un foglio di colla di pesce già ammollato e strizzato.

sabato 1 ottobre 2011

Pesto di rucola senza aglio di Aurora

pesto rucla senza aglio



Questo pesto rispetto a quello che c'è sul ricettario e cioè Pesto di rucola è meno piccante, perchè non c'è l'aglio, ci sono i pinoli al posto delle mandole e perchè c'è solo parmigiano.
E' perfetto, secondo me, anche da aggiungere al sugo, quando il sugo è pronto, in modo da non cuocere il pesto.
Io ne ho fatti vasetti molto piccoli, proprio per poterli usare insieme al sugo o da soli.


Ho usato il magic bullet ciotola alta e ho inserito nell'ordine:
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
ho riempito a metà di rucola
ho messo una manciata di pinoli
ho coperto di nuovo con la rucola
un pizzico di sale
ho versato olio extra vergine a sufficienza.


Mixare con il bulletto o frullatore cercando di far rimanere il pesto un tantino granuloso... dovrebbero bastare 6 colpi, il pesto non si scalda e rimane bello ve