mercoledì 10 aprile 2013

Pasta e fasuj di Rosetta

pentola a pressione da 5 litri

1 cotechino
200 g di piccoli fagioli borlotti di montagna secchi
poco soffritto (pezzetto di carota, pezzetto di sedano, scalogno, aglio)
1 pezzetto di pancetta affumicata tesa
3 patate medie
sale a fine cottura

pepe
pasta (tanti piccoli rimasugli di pasta medio grossa, che conservo per queste rare occasioni)

Per cominciare,
ammollare i fagioli in acqua tiepida per tutta la notte
sbollentare il cotechino due volte per 10 minuti circa, in modo da sgrassarlo bene

A freddo, nella pentola a pressione, inserire i fagioli risciacquati, le patate sbucciate intere, il soffritto, il cotechino sgrassato e la pancetta.
Aggiungere l'acqua sino a livello della tacca della pentola e chiudere con il coperchio.
Avviare la cottura e dal fischio della valvola del coperchio, calcolare un'ora e mezza di cottura.
Sfiatare completamente il vapore, togliere il cotechino, la pancetta e tenerli al caldo.
Togliere un pò di fagiolise volete farli in insalata.
Mentre il brodo sobbolle piano, schiacciare le patate insieme a qualche fagiolo.
Lasciare amalgamare per un poco e poi mettere in una pentola solo il brodo necessario per la minestra del momento.
L'altro brodo lasciarlo raffreddare e conservarlo in frigorifero.

Preparazione:
Far riprendere il bollore al brodo da usare, aggiustare di sale e pepe se necessario.
versare la pasta e portare a cottura.
*** la pasta è di tanti formati: mafalde, spaghetti rotti, paternoster, farfalle ecc.

Chi vuole può aggiungere un filo di olio e formaggio grattugiato.

Jota di zucca, fagioli e maris di Rosetta

per 6 persone

zucca lessata in pochissima acqua (quasi tutta intera la zucca che vedete in basso)
100 g di farina di mais (non avevo il mais giallo fioretto e ho usato la farina per polenta bianca.
1 scatola di fagioli borlotti Bonduelle (se avete i fagioli freschi è meglio
1 scatoletta di mais Bonduelle
burro a discrezione (un bel pezzetto)
sale grosso
1 lt di latte intero

Lessare la zucca in poca acqua senza la buccia.
Aggiungere alla poca acqua un poco di latte e passare tutto al minipimer.
unite il pezzo di burro, il mais, i fagioli e lasciar sciogliere il burro.
Aggiungere il resto del latte e salare.
Portare a leggera ebollizione e unire poco a poco la farina di mais.
Cuocere lentamente in un paiolo antiaderente e mescolare spesso in modo che non si attacchi mai.
Cuocere per 1 ora e mezza o due ore, sempre piano piano.
Provate la jota di zucca, è fantastica.

Orzo patate e porri di Rosetta

 per 2 porzioni

150 g orzo
2 patate grosse
1 pezzo di porro (la parte verde)
1 dato ai funghi Star
pepe
1 buona manciata di formaggio montasio grattugiato
poco burro
olio

Sbucciare le patate, lavarle, tagliarle a pezzettini e cuocerle in acqua sufficiente per fare un buon brodo (mi dispiace ma qui non posso indicarvi la quantità).
Appena le patate sono cotte, passarle al minipimer.
Riportare la pentola a bollore e inserire il porro tritato grossolanamente, il dado ai funghi, l'orzo e il burro.
Chiudere con il coperchio e cuocere lentamente per 40 minuti circa. (tempo di cottura per l'orzo).
Prima di spegnere, aggiustare di sale, una bella spolverata di formaggio grattugiato ... (il pepe solo nel piatto di chi lo desidera), mescolare e versare nei piatti.
Un piccolo giro di olio e buon appetito.

Pasta mista e lenticchie di Rosetta


per 2 porzioni

brodo di pollo (brodo fatto ieri con i petti di pollo)
120 g pasta mista Garofolo (ci sono tanti tipi di pasta anche spezzettata)
1 scatola di lenticchie Bonduelle
2 spicchi d'aglio
2 patate medie
2 carote
sale e pepe macinato al momento
giro di olio alla fine

Versare le lenticchie con l'aglio nel brodo pronto e avviare la cottura, intanto sbucciare, lavare patate e carote intere e metterle in pentola.
Appena le patate e le carote sono cotte, toglierle delicatamente con la schiumarola e metterli in una terrina.
Quando è il momento, cuocere la pasta.
Servire e versare un filino di olio e pepe se si desidera.

Muffins cioccolato e arancia di Gisella



x 12 muffins

280 g farina
2 uova grandi
2 bicchierini rum
220 g latte
130 g zucchero
50 g olio di riso (o 70 g burro fuso)
1 bustina lievito per dolci
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un'arancia
80 g cioccolato fondente, grattugiato grossolanamente nel mixer

Mescolare in una ciotola gli ingredienti solidi, a parte il cioccolato; in un'altra ciotola battere gli ingredienti liquidi; versare i liquidi nella ciotola della farina e mescolare; unire il cioccolato. Versare nei pirottini sa muffins e cuocere a 180/200° per una ventina di minuti (o comunque fino a doratura, con prova stecchino).

martedì 2 aprile 2013

Carciofi alla giudia di Aurora


Non ho parole per descriverne la bontà... fa niente che son fritti, sono troppo buoni.
servono i carciofi romani ( mammole, cimaroli)Li ha fatti con l'unica ricetta che c'è in giro per il web cuocendoli in due volte.

La prima cottura abbastanza lunga a 140° ... e la seconda dopo averli tamponati con la carta fritti e salati con sale grosso tuffati nell'olio a 210°... un minuto a questa temperatura è sufficiente per avere questo risultato: