martedì 8 ottobre 2013

Budino di Arancia di Simona Gaggero


ricetta originale di simona gaggero,  eseguita da Fiorella con piccolissima variazioni


relativa alla guarnizione.

con questa dose, vengono 9 piccoli bicchierini come quelli della prima foto

500 ml. di succo di arancia ( o di pompelmo rosa )
45 gr. maizena
70 gr. zucchero

mescolare tutti gli ingredienti e cuocere a fuoco basso, mescolando.
al bollore, cuocere ancora qualche minuto.
levare dal fuoco e abbassare un po' la temperatura ( io immergo il tegame in acqua
fredda), poi preparare o monosi o stampo da budino.
guarnire a piacere ( simona gaggero cosiglia panna montata, io ho sempre usato frutta).
raffreddare in frigorifero per un paio d'ore almeno

la ricetta si presta a molte variazioni.. è stato usato succo di pomplemo rosa,
di arancia rossa, di arancia bionda, succo di mandarini ed è sempre stato un successo.
Claudia lo ha preparato senza zucchero, con succo di anans e zenzero




Pesche ripiene alla piemontese di Daniela

Pesche ripiene
10 pesche spaccatele a pasta bianca – amaretti q.b. – un uovo – cacao amaro – moscato d’Asti.

Lavare, asciugare e tagliare a metà le pesche, togliere il nocciolo e scavarle un po’ con un cucchiaio mettendo la polpa ricavata nel mixer. Aggiungervi un uovo, due o tre cucchiaiate di cacao e tanti amaretti quanto bastano per avere un impasto morbido ma consistente. Unire una cucchiaiata o due di moscato quindi riempire bene le pesche. Accomodarle in una teglia a bordi alti, bagnare il fondo con un dito di moscato e passare il tutto al forno caldo a 180° per circa 30/40 minuti, sino a quando le pesche saranno morbide. Servirle fredde con il loro seghino.
Volendo si possono decorare con un “nocciolino” (amaretto piccolissimo) o con una mandorla. Qui sono decorate con foglie di pesco.

Maccheroni n' broccli di Maria

 oggi ho fatto questi maccheroni con i broccoli del mio orto, che goduria! eppure veloce,

ad occhio per 2 persone + piu' 1 cagnolina 

Ho messo su la pentola con l'acqua, nel frattempo che bolliva, ho colto dall'orto e puliti, tagliate a listerelle con tutte le foglioline tenere, una manciata di broccoli,
sull'altro fornello ho messo la padella con appena un filo di olio evo e un spicchio di aglio tritato appena scaldato
 ho aggiunto una bottiglietta di 270cl di passata di pomodoro, del mio! e una fogliolina di basilico,
nella pentola con acqua salata ho messo un 200gr di maccheroni grossi dopo 5 minuti di cottura ho aggiunto i broccoli
quando la pasta era cotta, l'ho' scolata bene bene e aggiunta alla salsa per 1 minuto affinche' si amalgamasse bene e voila' pronta,
servita con una spolverata di pecorino, che buona!

Insalata del contadino di Daniela

Insalata del contadino
Ingredienti:
una melanzana lunga, piccola
– due cetrioli piccoli
– un peperone rosso
 – due limoni non trattati
 – un finocchio
– un cuore di sedano bianco
 – due pomidori da insalata
– due zucchine piccole e sode
 – due carote tenere
 – una scatoletta piccola di mais lessato
– due manciate di olive verdi e due di olive nere, snocciolate
- prezzemolo
– qualche foglia di basilico
– olio evo – sale.

Lavare bene i limoni, asciugarli e tagliarli a pezzetti piccoli, buccia compresa, mettendoli in una grande insalatiera. Mondare, lavare e sciugare tutte le altre verdure, ridurle in dadini e unire ai limoni. Aggiungere anche il mais, le olive tagliate a metà, qualche foglia di basilico spezzata con le mani e una cucchiaiata di prezzemolo tritato. Salare, condire con olio e coprire il recipiente con la pellicola. Conservare al fresco sino al giorno successivo.

A questa base di verdure si possono aggiungere altri vegetali, come ravanelli, germogli di soia, cimette di cavolfiore crude, cipollotti, etc.

Spumini di prosciutto cotto di Cicapui

Ingredienti:
grammi di prosciutto cotto magro,
3 cucchiai di panna fresca
un cucchiaio di cognac.
Preparato per gelatina istantanea (mezza dose di preparato e solo un quarto di acqua)
Tritare finemente il prosciutto fino a ridurlo a crema, unire la panna e il cognac e mischiare tutto bene.
Con la sac a poche dare la forma agli spumini
Intanto preparare la gelatina e raffreddarla in frigo.
Versare la gelatina sugli spumini solo quando comincia a indurire (per capirci quando il liquido diventa sciropposo). In questo modo si rapprende tutto intorno allo spumino e non scende tutta alla base lasciando libera la punta.
Mettere in frigo fino a indurimento completo.