martedì 20 maggio 2014

Melanzane del giorno dopo di Azalea

4 melanzane
500 g pomodori
prezzemolo
aglio
basilico
sale
olio
aceto

Affettare le melanzane in fette spesse 1 cm.
Salarle, metterle in uno scolapasta e far fare l'acqua per circa 2 ore, poi asciugarle e grigliarle.
Preparare un sugo crudo mescolando i pomodori a cubetti, prezzemolo tritato con due spicchi d'aglio, basilico spezzettato, olio, aceto e sale.
Mettere le melanzane fredde in un contenitore da frigo, cospargere ogni strato con il sugo, chiudere e mettere in frigo.
Consumare fredde dal giorno dopo.

Arrotolato di tacchino di Aurora

Una fetta di tacchino piuttosto larga, la mia pesava circa 850 g, ben battuta.
100 g di spek lasciando anche il bordo di grasso
100 g di prosciutto cotto anche questo con il bordino di grasso incorporato
Parmigiano grattugiato
Pane grattugiato frullato insieme al sale (poco), rosmarino e salvia
Olio exv
vino bianco o rosso, io ho usato un bicchiere di barbera.

Adagiare sulla fetta di carne ben battuta, prima lo spek, poi sopra una spolverata di parmigiano, poi le fette di prosciutto cotto e sopra di nuovo una generosa dose di parmigiano.
Arrotolare la fetta di carne su stessa e con uno spago da cucina legarla per benino.
Mettere su un largo foglio di carta, pane grattugiato frullato con i due aromi, e rotolarci dentro l'arrotolato di tacchino facendo aderire per bene il pane grattugiato da tutti i lati.
In un tegame con i bordi alti e che contenga di misura l'arrotolato mettere un giro di olio exv con 2 spicchi d'aglio. Quando l'olio è caldo adagiarvi dentro la carne e far rosolare a fuoco molto vivace tutto intorno.
Versare il bicchiere di vino, lasciar evaporare e quando non profuma più di vino abbassare la fiamma al minimo, coprire con il coperchio e lasciar cuocere per un'oretta.
Scoprire, dare una girata alla carne sottosopra, se c'è umido abbastanza ricoprire e lasciar cuocere sempre a fuoco bassissimo per un'altra mezz'ora. Se non c'è abbastanza sugo, aggiungere un po' di latte o di brodo, ma di solito non c'è bisogno,
Lasciar quasi raffreddare e tagliarlo a fettine sottili. Mettere le fette nel sugo della carne e far riscaldare prima di portare in tavola.

Affogo di melanzane in salsa di sedano di Solania


ingredienti :
una melanzana tonda
sedano verde
olioevo aceto mele
mollica pane sale
a scelta con o senza aglio

Tagliare a fette tonde la melanzana coprire con sale e lasciarla qualche tempo a riposo,
soffriggere poi la fette in poco olio di semi
asciugarle con carta e stenderle in un piatto

ricetta salsa:
mettere nel mixer sedano,,, olioevo sale aceto mollica di pane e frullare, otterrete  un
composto cremoso.
Stendere il composto di sedano sopra le melanzane e il piatto è pronto
uguale ricetta se al posto delle melanzane usate zucchine

Torta yogurt e cioccolato di Alessandra


un vasetto di yogurt naturale
3 vasetti di farina
2 vasetti di zucchero
3/4 di vasetto di olio di semi
1/2 vasetto di cacao amaro
3 uova
1/2 bustina di lievito
burro per la tortiera
cioccolato bianco per guarnire
Usate come misurino il vasetto dello yogurt, svuotato, lavato e asciugato.
Sbattete le uova con lo zucchero, unite la farina setacciata con il cacao,  poi lo yogurt, l'olio e infine la mezza bustina di lievito. Versate il composto in una tortiera imburrata e infarinata, quindi cuocete in forno a 180° per circa 35-40 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare il dolce, quindi servitelo cosparso di cioccolato bianco grattugiato.
Questa è la ricetta originale la variante, nel senso che la base è sempre la stessa ma poi  tagliata a metà (o in tre parti perché viene alta) bagnata col latte (o liquore se piace), farcita con nutella e panna e sopra la spolverata a seconda di quello che c'è in casa, cioccolato bianco o cacao o con panna e smarties o cioccolato e smarties, ma quello che preferisco anche come gusto è il cocco che si sposa benissimo col cacao.

Crostata ricotta e amaretti di MariaPia


per la pasta frolla
250g di  farina 00
50g di farina di mandorle
90g di zucchero
100g di burro occelli
1 uovo
1 tuorlo
1 cucchiaino di lievito
1/2 bacca di vaniglia

ripieno
450g di ricotta vaccina
20 amaretti piccoli tritati a mano
1 uovo
70g di zucchero

fare la pasta frolla  con il burro freddo a cubetti, stenderla su carta forno con i 2/3, l'altra fare  le griglie e un bordo da mettere a attorno alla torta per il bordo-

per il ripieno
in una ciotola versare  la ricotta, gli amaretti , lo zucchero e l'uovo miscelare con le fruste a mano

cottura a 180 ° x 45 minuti

Zuppa alla valdostana di Daniela


Ingredienti:
fontina valdostana  gr. 300
parmigiano reggiano grattugiato  gr. 100
burro freschissimo  gr. 50
una bella verza – pane nero raffermo (io uso anche quello bianco) – brodo di carne o vegetale – noce moscata – sale – pepe.

Mondare, lavare e lessare le foglie di verza in acqua salata; scolarle e farle leggermente asciugare su uno strofinaccio. Tagliare la fontine a fettine. Tagliare a fette del pane raffermo e distribuirlo in una pirofila o in un recipiente di coccio, da forno, imburrato, fare uno strato di verza, uno di fontina, uno di parmigiano, un altro di pane, poi fontina e parmigiano e continuare così con un  terzo strato. Salare, pepare e cospargere di noce moscata ogni strato dopo la verza. Versare sopra a tutto mezzo litro  di brodo bollente, facendolo ben penetrare, schiacciando delicatamente il composto con una forchetta. Mettere sopra a tutto del parmigiano e dei fiocchetti di burro e passare in forno a 180° per circa 40 minuti.

domenica 18 maggio 2014

Involtini al balsamico di Graziana

Fettine di manzo sottilissime
Prosciutto crudo
Tocchetti di grana
Aceto balsamico
Burro, farina
 
Stendere su ogni fettina di carne una fettina di prosciutto, mettere un tocchetto di grana, chiudere a busta e infarinare.
Sciogliere il burro, passare gli involtini nel burro girandoli, verso fine cottura aggiungere l’aceto balsamico e fare addensare la salsina.

Servire ben caldi.

Finocchi al cartoccio di Azalea

Veloci e buoni, almeno, a noi piacciono.

2 finocchi
Olio
Sale
Pepe
pangrattato
prezzemolo
Parmigiano

Tagliare i finocchi a spicchi, suddividerli in 4 fogli di carta da forno, condirli con un filo di olio, sale, pepe, pangrattato, parmigiano e prezzemolo.
Chiudere la carta a caramella e infornarli a 200 gradi per 20 minuti circa.

Torta allo yogurt e frutti di bosco di Cinzia

Questa è la mia versione, per un dolce fresco e leggero, ma le varianti sono infinite!

per il pan di Spagna
4 uova
150 g zucchero
pizzico sale
vanillina
montare bene e aggiungere
150 g di farina
 
cuocere a 180°C per 25-30 minuti
 
tagliare in due dischi: ne serve solo uno.
 
Foderare una teglia di carta forno (mettere prima due strisce di carta perpendicolari fra loro per facilitare l'estrazione) e metterci un disco di pan di  Spagna, spruzzarlo con il maraschino (l'ideale sarebbe usare la parte laterale di uno stampo sganciabile, ma non c'è lo avevo!!)
 
Sopra disporre la crema di yogurt: 1 l di yogurt intero della centrale del latte di Roma a temperatura ambiente, 4 cucchiai di zucchero, 9 g di colla di pesce ammollata in acqua fredda e fusa in un pentolino (se dovesse solidificare subito a contatto con lo yogurt freddo far intiepidire il tutto nel microonde e mescolare bene con una frusta)
 
porre in frigo a solidificare.
 
Top ai frutti di bosco: 500 g di frutti di bosco surgelati, ½ bicchiere di vino bianco, 4 cucchiai di zucchero far cuocere 3-4 minuti togliere dal fuoco e aggiungere 4,5 g di colla di  pesce ammollata in acqua fredda:
Mescolare per far sciogliere e lasciar freddare.
 
Disporre sopra allo togurt e far solidificare.
 
Per facilitare l'estrazione porre nel surgelatore 3-4 ore, capovolgere poi il dolce e  liberarlo dalla carta forno: conservare in frigo e tirarlo fuori, se è ancora un po' surgelato, due ore prima del consumo

sabato 17 maggio 2014

Arance caramellate di Azalea

Arance caramellate

2 arance non trattate
1 bicchiere di Rum
100 g mandorle 
100 g zucchero

Affettare le arance, senza sbucciarle, a rondelle di mezzo cm di spessore e sistemarle in un vassoio.
Irrorarle con quasi tutto il rum e lasciarle riposare per un'ora.
Intanto scottare le mandorle sgusciate per 5 minuti in acqua bollente, scolarle e toglier loro la pellicina.
Farle tostare in forno sotto il grill per qualche minuto, poi tritarle.
Sciogliere lo zucchero col rum rimasto a fuoco basso e, quando il caramello sarà biondo, unire il trito di mandorle.
Scolare il rum di macerazione dalle arance sul vassoio e versare a filo lo sciroppo bollente sulle fette di agrume.
Lasciar raffreddare e servire.

Preparazione: 10 minuti + il riposo
Cottura: 8 minuti

antipasto di lesso avanzato di Azalea

Ho avanzato qualche pezzo di bollito, per cui l'ho tagliato a fettine piccole e sottili e l'ho trasformato in questa insalata, servita da antipasto.
Mi sa che questa estate la utilizzerò come piatto freddo x le cene.

250 g lesso avanzato e tagliato a fettine piccole e sottili
150 g prosciutto cotto a cubetti
150 g mozzarella
2 pomodori medi
1 peperone

Tagliare a cubetti la mozzarella, affettare i pomodori e il peperone.
Mettete tutti gli ingredienti in una insalatiera, condire con olio, aceto o limone, sale e pepe.
Mescolare e servire.

Zuppa di ceci di Daniela

Ingredienti: dose per due/tre persone
due scatole di ceci lessati - una grossa patata o due medie - una carota - una cipolla piccola - una costa di sedano - qualche fogliolina di prezzemolo - 1 dado per brodo classico - pane casereccio tostato o crostini abbrustoliti - una scamorza affumicata - olio evo - pepe nero.

Scolare i ceci, lavarli sotto acqua corrente. Mondare e tritare sedano, carota, cipolla e prezzemolo poi farli appassire in una cucchiaiata di olio in una pentola. Aggiungere quindi i ceci, coprire di acqua calda, unire il dado e la patata, sbucciata, lavata e tagliata in quattro. Far prendere il bollore e cuocere sino a quando la patata si sfalda, aggiungendo, se necessario, altra acqua calda. Frullare la patata con una mestolata di ceci e rimettere il tutto nella pentola e far riprendere il bollore. Mettere il pane scelto nelle fondine della minestra, accomodarvi sopra delle fette sottili di scamorza, distribuire la zuppa di ceci e portare immediatamente in tavola. Ognuno condirà con pepe a piacere e un giro di olio.

Se volete rendere più ricca la zuppa insieme al trito del soffritto mettere un po' di pancetta affumicata tagliata a cubettini oppure del prosciutto al forno o di Praga, sempre a cubetti o strisce sottili.

riso con zucca, prosciutto e 'zola di Mamylaura

Ingredienti x 6 persone:
zucca a dadini circa 200 gr.
cipolla q.b.
gorgonzola dolce e cremosa 150/200
riso 14 pugnetti (io il riso lo doso con i pugnetti... non so in peso quanto sarà stato... se volete cerco di specificare meglio)
una fetta di cotto a dadini
brodo
pepe q.b.

Mettere in un acapiente padella, o pentola (antiaderente), l'olio, la cipolla tritata fine, la zucca a dadini e far "appassire" leggermente il tutto, aggiungere il riso, farlo rosolare e poi cuocerlo aggiungendo lentamente il brodo (che io ho preparato a parte col dado vegetale fatto in casa)... qualche minuto prima del termine della cottura aggiungere il prosciutto a dadini...
a fine cottura mantecare con la gorgonzola, impiattare e spolverare di pepe.

Pasta e patate di Maria Pia

x2

1 carota
1/2 cipolla
1 patata
100g di pasta sagnette abruzzesi n°89
brodo vegetale qb
1 cucchiaini di concentrato di pomodori Mutti
olio exv
una fettina di provola bianca

In una pentola fare appassire la carota e la cipolla tritate con un filo d'olio, aggiungere la patata tagliata a cubetti, un po' di brodo e il concentrato , fare cuocere una decina di minuti.
Aggiungere la pasta e cuocere come un risotto, inserendo um mestolo di brodo bollente e mescolando
A fine cottura mantecare con la fettina di provola a cubetti. Diventa molto cremosa

giovedì 1 maggio 2014

Marmellata di arance di Danielagriner

Ingredienti:
2 arance – 2 limoni – un pompelmo – zucchero semolato – pectina (fruttapec)


Tagliare la frutta, ben lavata, a fettine sottili quindi metterle in una ciotola e coprirle con acqua fredda nella proporzione di 3 tazze di acqua per una tazza di frutta. Lasciare a bagno tutta la notte. Mettere in una pentola e far bollire a fuoco vivace sino a quando le bucce sono tenere. Pesare il composto e aggiungere lo zucchero nella misura di tre quarti il peso della frutta; aggiungere anche il fruttapec e continuare la cottura. Versare in barattoli sterilizzati, chiudere e capovolgere i barattoli sopra un canovaccio sino a quando sono freddi.

Si può omettere il pompelmo e diminuire i limoni.

I Nuggets di Valentina

Sono partita da petto di pollo tagliato a tocchetti e non da pollo macinato e polpettato.
Ingredienti:
Petto di pollo
Olio, limone, aglio
Corn flash non zuccherati
Uova battute (facoltativo)
Farina (facoltativo)

Allora, petto di pollo tagliato a pezzetti. Lo si mette in una scodella con olio, succo di limone, sale e aglio, si copre e si lascia marinare per almeno una notte in frigorifero.
Il giorno dopo si sbriciolano i corn flash. Io per comodità li ho messi in un bel sacchetto resistente per alimenti e ho battuto con il matterello.
A questo punto i cubetti di pollo andrebbero infarinati, passati nell'uovo e poi impanati nei corn flash sbriciolati. I però avevo fretta e non volevo mettere le uova e così ho semplicemente messo i cubetti di pollo nel sacchetto dei corn flash, ho impanato per bene direttamente con il sacchetto e poi ho messo il pollo sulla teglia da forno. Un filo d'olio e 20' a 200' con la funzione termo grill (un analogo del crisp ma nel forno tradizionale) girandoli a metà cottura.

Tortellini-wonton a modo mio di Maria

per il ripieno; 120gr di petto di pollo tritato
6 gamberoni sbucciati e tritate
un cucchiaio di prezzemolo,1 di erba cipollina,
1 spicchio di aglio ,
1 cucchiaino di zucchero ,
mezzo cucchiaino di ginger(zenzero) SP QB
1 filo di olio

In una ciotola mescolate la carne di pollo e gli aromi, lasciando da parte i  gamberi, tritate poneteli in frigo.
Un pacchetto di sfoglia per wonton fatta con farina di riso, io la compro pronta nei super asiatici
si possono anche comprare i wonton gia' pronti, ma vi assicuro che non servono a niente sanno troppo di vecchio e di sapore orienale sconosciuto, almeno per me.

per il brodo ;occorre 1,1/2 lt di brodo vegetale o di pollo, un paio di foglie di erbetta o scarola , io ho messo un ceppo di pack choy e un paio di fogliolini di spinaci, del mio orto, una cipollina possibilmente fresca o un scalogno, prezzemolo, mezzo cucchiaio di pislli secchi spaccati, mettete il brodo a bollire aggiungete le verdure tagliuzzate piccoli lasciate bollire per 20 minuti

nel frattempo riprendete il pollo dal frigo , in una padellina con un filo di olio rosolatela appena cotta, fatela raffreddare, amalgamare bene con la carne dei gamberi, prendete un quadratino di sfoglia, avendo cura di tenerla coperto con un canovaccio umido , altrimenti si secca, riempite i quadratini con un cucchiaino di ripieno e avvolgeteli intorno al dito a mo' di tortellini quando tutti sono fatti buttateli nel brodo aggiustate di sapore a piacere e cuocere per 4 minuti , la minestra e pronta ed e una vera goduria.