giovedì 27 agosto 2015

Zuppa di code di gamberi e ceci di Laura

ingredienti
latte qb
code di gambero a piacere
1 patata grande tagliata a cubettini
1 scalogno tagliato sottile
1 pacchetto di panna (io ho usato quella vegetale)
sale pepe olio evo qb
1 vasetto ceci

mettere in una pentola l'olio con lo scalogno per qualche minuto,
aggiungere i cubetti di patata, coprire con un coperchio e cuocere per circa 10 minuti a fuoco lento...
aggiungere le code di gambero ancora surgelate (oppure fresche a seconda di come le avete)
coprire col latte e salare... e cuocere per altri 6/7  minuti, aggiungere il vasetto di ceci scolato e la panna e continuare la cottura per altri 5 minuti...

togliere dal fuoco, schiacciare alcune patate,
aggiungere il pepe, un giro di olio evo
e servire in piattini da zuppa su crostini di pane...

molto buona!

Conchiglioni ripieni di Fiorella

per 15 persone
1 kg di conchiglioni giganti
600 gr. ricotta di mucca
400 gr. spinaci
500 gr. ragu' di carne
1 litro besciamella morbida
parmigiano grattugiato
150 gr. burro + il necessario per ungere le teglie e infiocchettare alla fine

lessare gli spinaci, lasciarli intiepidire e strizzarli bene.
T coltello e mescolarli alla ricotta salando leggermente.
Mescolare insieme ragu' e besciamella.
Lessare i conchiglioni molto al dente, scolarli e mescolarli velocemente nel burro fuso
intiepidito, allargandoli poi in una teglia di metallo, fredda,  per fargli perdere velocemente il calore.
con santa pazienza riempirli ad uno ad un con il composto di spinaci, disponendoli nella teglia
precedentemente imburrata e "sporcata" di ragu'.
Distribuire il mix di ragu' e besciamella sopra i conchiglioni, spolverare molto generosamente di parmgiano e distribuire fiocchetti di burro.
Infornare a 180° per circa venti minuti.
Con queste dosi ho ottenuto due lasagnere da 40x30

Insalata di cipolle di Tropea di Alessandra

Un'insalata rinfrescante e diuretica
Per prepararla occorrono:
cipolle di Tropea q.b.
aceto di vino rosso
sale 
pepe nero macinato al momento
prezzemolo tritato fine
olio extravergine
Pulisci le cipolle del velo esterno, poi, con la mandolina riducile a fettine e mettile a mollo nell'aceto. asciale così per qualche ora. Passato il tempo scola bene l'aceto, magari tamponale un po' con carta da cucina, quindi mettile in una insalatiera e condisci con sale olio, pepe e prezzemolo. Fai amalgamare i sapori tenendoli in frigo fino al momento di servirla. Più sta a macerare e più diventa buona
Buonissima

Palline di parmigiano con sorpresa di Alessandra

Occorrono:
100 g di parmigiano Reggiano grattugiato
1 pizzico di semi di cumino 
8 prugne secche denocciolate
1 pizzico di pepe nero
1 pizzico di sale
1 albume 
olio di semi di arachide per friggere
Mescolare il parmigiano con l'albume, regolare di sale, pepe e aggiungere i semi di cumino. Ottenere un composto omogeneo e asciutto. Suddividerlo in 8 porzioni uguali. Formare delle polpettine e al centro mettere una prugna, quindi chiudere e pressare bene. Continuare così per le altre prugne.
Scaldare l'olio in una padella dai bordi alti e friggere le palline ottenute, fino a quando non saranno ben dorate. Scolare su carta assorbente e servire subito, magari con insalatina tipo msticanza

Torta 12 cucchiai di Alessandra

La tipica torta di quando si ha voglia di dolce, ma si ha poco tempo e comunque si hanno tutti gli ingredienti (tanto in casa non mancano mai)
12 cucchiai di farina
12 cucchiai di zucchero
12 cucchiai di acqua, latte o succo di frutta
10 cucchiai di olio di semi
2 uova grandi o 3 piccole
la buccia grattugiata di un limone
una bustina di zucchero vanigliato
una bustina di lievito per dolci
burro e farina (quanto basta per ungere lo stampo)
zucchero a velo 
Montare lo zucchero con le uova intere e poi aggiungere la buccia del limone e la bustina di zucchero. Aggiungere l’olio di semi, la farina e l’acqua (o latte o i succhi di frutta che avete scelto) e mescolare fino all'ottenimento di un composto perfettamente omogeneo. Aggiungere anche la bustina di lievito per dolci, facendo in modo che si sciolga perfettamente. Accendere il forno a una temperatura di 180°, ungere e infarinare uno stampo a cerniera (in alternativa uno di silicone). Versare il composto nella teglia e infornare per circa 45 minuti o comunque fino a quando la superficie del dolce non avrà assunto un colore nocciola. Per controllare che il dolce sia cotto effettuare la prova dello stecchino.

Fiori di zucca e salsa d'accompagno di Alessandra


Occorrono:
un tot di fiori di zucca
130 g di farina
200 ml di birra, non scura
1 albume
130 g di gorgonzola
40 ml di latte
1 nocetta di burro
olio d'oliva per friggere
In una ciotola mettere la farina e un po' d'olio, versare la birra a filo e con una frusta mescolare gli ingredienti prendendo dai bordi la farina. Lasciare riposare a temperatura ambiente per una mezz'ora. 
Nel frattempo pulire i fiori.
Sciogliere a bagno-maria il gorgonzola con il latte; far fondere il burro e aggiungerlo alla crema di gorgonzola. Tenere al caldo.
Montare a neve ben ferma l'albume.
Scaldare l'olio per friggere in una padella.
Incorporare l'albume alla pastella, mescolando dal basso verso l'alto per non farlo sgonfiare.
Immergere i fiori nella pastella e friggerli pochi per volta. Scolare su carta da cucina e tenere al caldo.
Quando tutti i fiori saranno pronti servirli disposti sulla crema di gorgonzola.

Mousse di cioccolato all'arancia di Alessandra

Preparazione velocissima per un must della golosità
2 barrette di cioccolato
1 pizzico di sale
scorza d'arancia grattugiata
300 ml di panna
1 noce di burro
Mettere l'acqua in una pentola e sovrapporvi una seconda per il bagno-maria; spezzettare le due barrette di cioccolato e aggiungerci la scorzetta d'arancia grattugiata fine e un pizzico di sale; quando la cioccolate si è sciolta completamente aggiungere la panna a temperatura ambiente (per chi lo ha la può scaldare leggermente nel MO) e la noce di burro, quindi con una frusta mescolare gli ingredienti fino a quando non avranno una consistenza omogenea.
Allontanare dal fuoco e continuare a mescolare fino a quando non si raffredda (per far prima possiamo sostituire l'acqua bollente del bagno-maria con acqua freddissima e ghiaccio). Quando si sarà rassodata dividerla in coppette individuali e riporre in frigo per una mezz'ora. Servire con scorzette di arance candite!!!

Torta salata svuotafrigo di Alessandra

Per preparare questa torta salata di sicuro successo occorrono:
1 vasetto da 125 g di yogurt bianco
1 vasetto di latte
2 vasetti di farina 00
1 vasetto di maizena o fecola
1 vasetto di parmigiano grattugiato
1 vasetto di olio di semi
3 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per torte salate
per il ripieno:
200 g di verdure a piacere (qualsiasi tipo)
160 g di scamorza a tocchetti (o altro formaggio a piacere)
Mettere in una ciotola lo yogurt, il latte, le uova e lavorare qualche minuto con le fruste. Aggiungere la farina, la maizena o fecola, il parmigiano, l’olio e il sale e continuare a mescolare con le fruste. Aggiungere il lievito e mescolare con un cucchiaio di legno. Delicatamente incorporare il formaggio del ripieno e le verdure. Foderare una teglia da forno e infornare a 180° per 30 minuti circa.

Torta soffiata di Alessandra

400 g di fecola
1 cucchiaio di farina
400 g di zucchero
300 g di burro a temperatura ambiente (a pomata)
4 uova 
1 bustina di lievito per dolci
1 limone grattugiato
Prima di iniziare setacciar separatamente tutte le farine e il lievito.
Accendere il forno a 150°.
Montare per prima cosa le chiare a neve; in una ciotola capiente montare burro e tuorli a crema; aggiungere lo zucchero e continuare a montare, poi la fecola a cucchiaiate, sempre mescolando, il cucchiaio di farina e la scorza di limone; aggiungere il lievito e amalgamare, quindi le chiare montate. Mescolare senza far sgonfiare l'impasto. 
Trasferire il tutto in una tortiera imburrata e infarinata e cuocere in forno già caldo a 150° per 40-45 minuti.
Lasciare intiepidire in forno spento per almeno 5 minuti prima di sfornarla, quindi sfornare e cospargere con zucchero a velo

Torta all'uva di Alessandra

Occorrono:
200 g di farina
500 g di uva bianca e rosata
3 uova
120 g di burro
120 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito vanigliato
1 dl di Marsala
1 pizzico  di sale
zucchero a velo
Per prima cosa staccare, senza romperli, gli acini d'uva e metterli a bagno in acqua fredda e bicarbonato. Con le mani strofinarli bene per eliminare residui chimici. Sciacquarli e asciugarli bene, quindi dividerli a metà ed eliminare i semi. Man mano metterli in una ciotola e versare sopra il Marsala. Lasciarli marinare per 30 minuti.
Scaldare il forno a 180°
Intanto che l'uva macera nel Marsala, montare le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, aggiungere il burro fuso, ma non caldo, continuando a mescolare, poi la farina precedentemente setacciata con il lievito. Continuare a montare l'impasto ancora per qualche minuto.
Quando risulterà bello spumoso incorporare l'uva con tutto il succo della marinatura. Mescolare con una paletta per dolci.
Versare il tutto in uno stampo leggermente unto e infarinato e cuocere il dolce per 45 minuti. Lasciare intiepidire per qualche minuto nel forno con lo sportello aperto, quindi estrarre e far freddare completamente. Servirla cosparsa di zucchero a velo

Pollo thai di Alessandra

Può essere servito sia come antipasto che come secondo, solo che nel secondo caso vanno aumentate le dosi
Per 4 - 6 persone (antipasto) per 2 - 3 (secondo)
500 g di petti di pollo (puliti di tutti i filamenti)
2 cucchiai di zucchero
2 spicchi d'aglio tritati (senz'anima)
1 peperoncino piccante tritato e privato dei semi
1 e 1/2 cucchiaini di coriandolo in polvere
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
1 stelo di citronella tritato (lemongrass), pulito delle foglie esterne e della radice 
1/2 cucchiaino di curcuma macinata
3/4 di tazza di latte di cocco (non quello zuccherato), sostituibile con panna fresca
2 cucchiai di succo di lime
3 cucchiai di salsa di soia
coriandolo fresco e salsa thai dolce/piccante per servire
spiedini di legno lunghi
Per prima cose mettere in ammollo gli spiedini, così non si bruceranno.
Preparare la marinata: in un mortaio capiente pestare citronella, pepe, aglio, curcuma, coriandolo, peperoncino e zucchero, fino a ridurli in pasta. Aggiungere lentamente la salsa di soia, sempre amalgamando, il succo dei lime, il latte di cocco o la panna. Si mette il pollo tagliato a filetti nella marinata e si conserva, coperto con pellicola, in frigo per una ventina di minuti, rimestando un paio di volte per far penetrare bene la marinata.
Trascorso il tempo si sgocciolano gli spiedini dall'acqua, si tamponano con carta da cucina e si inizia a infilzare i filetti di pollo per il lungo (utilissimi per questa operazione i guanti che si trovano nei super reparto di frutta e verdura).
A questo punto mettere una bistecchiera a scaldare, e quando e molto calda, cuocere gli spiedini 2/3 minuti per lato.
Servirli caldi accompagnati dalla salsa dolce/piccante e spolverizzati col coriandolo fresco tritato

Zucchina lunga in umido

Ingredienti x 4
1 /2 zucca lunga
2 pomodori
1 cipolla rossa piccola
sale, olio evo, basilico
Preparazione. 
Mondare la zucca lunga, tagliala in tre o quattro parti, elimina i semi dalle parti più grandi e tagliala quindi a dadini grossolanamente.
Copri il fondo di un tegame (io uno in ghisa) con l’olio evo e un trito di cipolla, unisci la zucca e i pomodori (privati dei semi, ma anche no) a cubetti;regola di sale e fai rosolare il tutto per pochi minuti, quindi aggiungi un mestolo d’acqua, copri e porta a cottura.
Spezzetta il basilico con le mani e servi ben calda o anche tiepida.

Sfogliatine alle pesche di Cristina

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare (più comda)
2 pesche
3 cucchiai di zucchero
vaniglia
un bicchierino di rum
zucchero a velo

stendere la pasta sfoglia e tagliarla a quadrati 6x6 cm circa
incidere, senza tagliare un quadrato più piccolo 4x4 circa per permettere al bordo di gonfiarsi un po
in una padella mettere lo zucchero la vaniglia e il rum e un po d'acqua.
tagliare le pesche a fettine e unirle in padella. Far andare a fuoco vivo per circa 5 minuto in modo che le pesche prendano bene il sughino.
mettere le pesche al centro di ogni quadrato, due fettine per quadrato.
infornare a forno caldo 180 gradi per 15/20 minuti fino a che le sfoglie non saranno dorate.

io ho fatto due infornate con sfogliatine rotonde e quadrate

io ho fatto due infornate con sfogliatine rotonde e quadrate

Torta alla crema di limone di Alessandra

[b]per la semi frolla[/b]
300 g di farina
150 g di zucchero
100 g di burro
1 uovo intero più 1 tuorlo
1/2 bustina lievito per dolci non vanigliato

[b]per la crema di limone[/b]
100 g di zucchero
40 g di burro
2 uova
2 limoni non trattati (occorre sia il succo che la scorza grattugiata)

[b]preparazione della crema[/b]
grattugia i limoni, poi spremili.
In una ciotola capiente metti le uova, lo zucchero e il burro e con uno sbattitore elettrico amalgama tutti gli ingredienti, aggiungere il succo e la grattatura di limone, lasciandone un po' da parte per la frolla. Cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti, sempre mescolando e lasciare raffreddare.

[b]preparazione della frolla[/b]
accendi il forno a 180°
metti tutti gli ingredienti in una ciotola e impasta velocemente. Dividi l'impasto in due parti , una un po' più grande dell'altra (la prima serve come base per il fondo e i bordi, l'altra per coprire). Stendere il primo disco su carta forno, leggermente più largo della tortiera (24/26 cm), adagialo nella tortiera con tutta la carta e fai fuoruscire i bordi. Versa la crema ormai fredda e ricopri il tutto con l'altro disco più piccolo (aiutati con la carta forno per capovolgerlo) e chiudi bene i bordi verso l'interno.
Cuoci nel forno caldo per 30/40 minuti, spegni e lasci intiepidire in forno con lo sportello aperto, poi estrai e spolverizza di zucchero a velo